La Community Ting'Avert
Motociclisti 4 stagioni
Scritto da tribalfazer - Pubblicato 27/10/2010 16:47
Freddo, foglie umidicce e naso che cola

Non mi sembra di essere normale, quando la domenica, con la nebbia e il freddo apro il garage alle 9 di mattina, lo ammetto, ma mi consola il fatto di non essere l’unico che pur di farsi una scorrazzata in sella affronta i disagi della stagione.

Ci prepariamo la “roba da moto” la sera prima, io la metto sul divano del salotto per non svegliare la mia Bella che dormirà fino alle 11,00... beata.

Un bel paio di calzettoni di lana, il sottotuta della Byker, pile, giacca pesante, pantaloni tecnici invernali e miei stivali… quelli che metto anche in estate, quando le mosche si guardano bene dall’avvicinarcisi.

Scendo le scale a fatica, nemmeno fossi un palombaro, ma appena mi siedo sulla sella tutto sembra calzarmi a pennello. Forse i guanti invernali, belli imbottiti , di primo acchito mi tolgono quella piacevole sensibilità alle leve… ma poi ci faccio l'abitutdine.

Caffeino e cornetto di rito al bar, quello solito, dove tutti sanno che da lì si parte per quelle due o tre ore misere di strada. A volte capita che qualche bella signora impellicciata in occasione del pranzo dai parenti, ci guardi in modo strano mentre si ciuccia il suo croissant… ma lei non può certo capire. La cassiera invece è abituata e puntualmente con un sorriso domanda: “ dove andate di bello stamani?”.

Come al solito quando si decide di partire e ci siamo messi già il casco… arriva il ritardatario,
subito preso a “guantate” tra capo e collo e invitato a fare colazione in 1 minuto e 30, netti.
Per il percorso si predilige la collina, ma qualche volta si azzarda anche in montagna, dipende dal tempo a disposizione e dalla giornata.

Le foglie bagnate, l’umidiccio dietro le curve , le derapatine in terza, il naso che cola e le dita intirizzite, fanno parte del percorso, affrontato con cautela, diciamo al 60% rispetto alla bella stagione. Anche le soste sono più frequenti e se il gruppetto è affiatato, tutti sanno già dove fermarsi per un correttino allo stravecchio a metà mattina, accompagnato da un tocchetto di cioccolata fondente. Se ci è concesso, il ritorno a casa, accompagnati da un tiepido solicchio, risulta più confortevole, in caso contrario, stravecchio e cioccolata, svolgono il loro compito.

Un centinaio di chilometri, qualche risata e siamo di ritorno a casa, dove un bel piatto di lasagne fumanti sono meglio di un primo posto iridato.

In fin dei conti ci accontentiamo di poco, noi Motociclisti 4 stagioni.
 

Commenti degli Utenti (totali: 81)
Login/Crea Account



I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli utenti non registrati
Commento di: burga il 27-10-2010 17:31
Bello il racconto, ache se per me d'inverno non mi bordo propio come tè ma un pò meno essendo che vivo in sicilia,ma è la stessa storia quando esco e la mia lei mi dice stai attento non correre, telefonami più tardi,ci vediamo ora pranzo ok.
Commento di: tribalfazer il 27-10-2010 20:49
e invece delle lasagne, trovi la pasta alla norma......
Commento di: aphocalipse217 il 04-11-2010 20:08
Già Uso la moto 365 giorni all'anno macchina lo debellata preferisco la moto di gran lunga per il freddo e la pioggia sono organizzato con buone marche di giubbotti Spidi Daynese e pantaloni tucano in poliestere che tengono sino a -11 gradi e dentro i pantalono come i giubbotti ho sempre caldo tutto sta nell'organizzarsi. ciao R%oby
Commento di: Nimwid il 27-10-2010 18:14
C'è una strada che ci appartiente, fatta di foglie cadute, di fango, polvere, ghiaccio e brecciolino sparso, che parte dalla nostra anima e si allunga per colli e castagneti, valli ed abetaie, perdendosi all'orizzonte. C'è un gusto tutto particolare nel voler sfidare l'nverno, un gusto fatto di pioggia e di freddo, di vento e di cristalli di neve, di dita ghiacciate e di sigarette fumate a metà, di guanti messi a scaldare sulla testata del motore e di nuvole di fiato che si mescolano al vapore del caffè, di focaccia cotta a legna e farinata mangiata alle ore più strane, accompagnate da una birra a cui non serve essere stata in frigorifero per essere fresca. C'è un motivo che ci spinge ad uscire di casa, fatto di pacche sulle spalle dai nostri irriducibili compagni di avventure e di sorrisi di cavalieri sconosciuti, di baruffe davanti alla cassa per voler per forza pagare i caffé e di risate sincere. Per quanto possa fare freddo, quanto incroci uno come te, dall'altra parte della strada, quelle due dita che ti salutano, aprendosi a "V", sono più calde e luminose del sole d'agosto.
Commento di: tribalfazer il 27-10-2010 18:59
Grande Michele..........anche tu 4 stagioni.
Commento di: Nimwid il 27-10-2010 19:11
Normalmente, quando non scivolo come un pirla sulla neve, si. :-)
Commento di: B_VOX17 il 27-10-2010 20:03
Bellissimo articolo e GRAN bel commento di Nimwind!
Ho la moto da agosto e quasi 5mila km e sono veramente combattuto sull uso della moto tra dicembre e febbraio! I miei amici con cui ho girato fino a 3 settimane fa hanno già messo le loro amate in semi letargo (se cé sole e 12 gradi MAGARI la usano) anche se amanti delle 2 ruote.Mi danno del pazzo quando gli dico che "oggi l ho presa per andare a lavoro..", risposta:" tu sei PAZZO!! alle 7.30 con 4 gradi????"...e li un qualcosa mi fa rispondere con un ghigno goduto " Certo! e cmq alle 18 sono uscito,c erano 14 gradi e non ho fatto code in tangenziale!"... Insomma a parte la pioggia (solo perché al momento la mia armatura é solo un ottima giacca in pelle pieno fiore,guanti in pelle con protezioni e un ottimo casco.. niente pant,stivali e anti pioggia ancora causa finanze limitate) il freddo mi intimorisce solo per il fattore rischio (grip e sporco)...Chiedo consiglio a voi luminari delle 4 stagioni data la mia inesperienza di guida invernale ma anche generale dati i pochi km maturati (non pochissimi in neanche 3 mesi!)
Buona strada a tutti V
Commento di: tribalfazer il 27-10-2010 20:45
la tucano fa ottime giacche invernali a prezzi modici
anche io vado a lavorare in moto, ma con la pioggia evito come te
Commento di: ravennate il 27-10-2010 22:50
penso ti possa servire
http://www.motoclub-tingavert.it/t192603s.html
non ti posto link delle altre discussioni poichè non saprei da dove iniziare, la sez. abbigliamento è stra piena di consigli utili :)
Anch' io come te sono alle prime armi, questo è solo il mio secondo inverno in sella a una moto e solo ora lo faccio con la dovuta coscienza e, forse, il dovuto abbigliamento. Dal canto mio, visto le limitate finanze, ti consiglio vivamente le magliette in tessuto tecnico con tessuti in tecnologia windstopper. Ne ho appena acquistata una, 50 euro, e in moto mi tiene caldo e dentro l università non mi fa sudare e traspira. Una bellezza!! Quando la tolgo a casa mi vengono i brividi dal freddo, tant' è che mi tiene al caldo, e comunque sono asciuttissimo (e io sudo anche parecchio col caldo!!!)
Comunque prima di buttarti all acquisto nel topic un ragazzo ha appena parlato delle magliette tecniche della decatlon... aspettando sue risposte, ti consiglio vivamente l acquisto appena fatto!! se ti serve qualche dritta passa dal topic, così ti accodi, altrimenti se vuoi qualche dettaglio in più manda pure un pm, sarò lieto di risponderti :)
Commento di: ravennate il 27-10-2010 22:53
Ho appena riletto il mio post... un abominio di italiano, scritto veramente male lol!!
scusatemi, ma ho passato 8 ore in biblioteca a scrivere riassunti del testo che sto studiando ininterrottamente, ho finito le parole di repertorio durante il pomeriggio xD

V e scusate ancora, prometto che le prossime volte, se sarò stanco come in questo momento, non posterò più niente xD
Commento di: 48gelo27 il 01-11-2010 18:15
1. ABBIGLIAMENTO ADATTO SEMPRE !!! FINANZA POCA = USATO TANTO .
2. IN MOTO SI IMPARA ... ANDANDOVICI .

Commento di: skazzato il 01-11-2010 23:51
E' bello andare in moto anche sotto la pioggia, certo è che d'inverno si congela ed è sconsigliato, ma a me girare sotto l'acqua mi dà un senso di libertà che nessun'altra cosa riesce a darmi. E poi.......... le passeggiate montane invernali con quel profumo di terra umida che pervade l'aria unitamente al freddo gelido che penetra dalle zone non perfettamente coperte dall'abbigliamento tecnico e che sono preludio di un sacrosanto pranzetto domenicale al calduccio e reso gustoso proprio dal giretto in moto......... Viva le 4 stagioni....viva le due ruote.......;-)
Commento di: kawboy il 02-11-2010 16:55
Ciao B_Vox, io passo quasi tutte le mattine dalle tue parti (ovviamente in moto) e, a differenza dell'estate, i motociclisti che si incontrano sono veramente pochissimi; già qualche mattina fa l'erba in alcuni punti era bianca dalla brina e la nebbiolina faceva capolino ma il panorama verso i monti sembra un film proiettato sulla visiera e l'aria "pulita e fresca" che passa sotto sono sempre un piacere che in macchina non potrai mai sentire...magari ci siamo già incrociati...Lamps
Commento di: leoelori il 03-11-2010 20:16
a parer mio,il periodo invernale e' il piu'bello.poco traffico , xche' a non tutti piace il freddo e quindi preferiscono stare al calduccio sotto le coperte fino alle 11:00.x il rischio, voglio dire........alcune volte non ci vuole ne la strada umida ne il pietrisco;non a caso incidenti stradali se ne sentono di piu' come arrivano le belle giornate.e poi il motociclista x passione si differenzia dagli altri.un saluto
Commento di: manumoto il 05-11-2010 01:42
Per le finanze limitate ti compriendo..io e da 12 anni che giro in moto tutto l'anno in ogni condizione,solamente da due sett. mi sono regalato un completo giacca pantalone e guantoni per l'inverno..***** è un altra storia!.se non puoi spendere fai come facevo io super pippo in lana alla terence hill pigiama jens e sopra felpe e giacca di pelle fin quando scoppi!.il freddo lo senti uguale per andare bene ti butti l'antipioggia sopra anche se non piove ti frena l'aria e si sta bene..la cosa che ti fotte sono le mani, li le ho provate tutte,non c'e ne!.se vui riuscire a slacciarti il casco e accenderti una siga senza piangere dal male, guantoni invernali da moto, non da sci tutte cagate!!io gli ho appena presi per ora vanno alla grande ma ora il freddo vero deve ancora arrivare almeno qua in piemonte!!per gli stivali anti pioggia io tutt'ora metto i sacchetti in nylon sopra le calze dentro gli anfibi!.per il fatto asfalto si sa e una merda,si apre piano si frena piano si piega poco bisogna guidare da nonni!!e poi stare a lato delle auto cosi se frenano all'improvvisso ti infili a lato.perche se provi a frenare da cazzuto nella maggior parte dei casi ti si chiude l'anteriore e ti infili sotto al paraurti!.sulla neve prendi il bus!! io l'anno scorso facevo il duro mi sono sdraiato in rettilineo solo aprendo adagio di quarta!ho ancora il collo sminchiato!..i lati positivi ci sono: acquisti più feeling con la piccola in ogni situazione,e ti abitui a derapare, cosi poi d'estate dai spettacolo!.In bocca al freddo! ciao manumoto.
Commento di: polpa59 il 05-02-2011 00:07
grande poeta e romanziere...son d accordissimo,io cho un BMWk75.alias LUPO di FERROper 4 stagioni,le macchine ll ho lasciate alla moglie e figli....m ero proprio rotto.....io mi sento piu vivo in moto,......almeno finche mi regge il fisico...ciao.
Commento di: tano85 il 27-10-2010 19:58
Ho appena affrontato la mia prima estate con la mia piccola... leggendo il tuo articolo sono sempre meno propenso ad andare a disdire l'assicurazione per riporre la piccola box e affrontare il mio primo inverno!

Buona strada!
Commento di: tribalfazer il 27-10-2010 20:46
Caro Tano
questo articolo l'ho scritto apposta..............anche per te
Commento di: MegaNando il 22-11-2010 15:59
Basta attrezzarsi come si deve per non far passare il freddo e godersi la moto in ogni stagione ;)
Giacca invernale, guanti, stivali e pantaloni! Più il paragola wind-stopper oppure una bella maglia a collo alto da infilare sotto al casco + una sciarpa! ;P
Commento di: Mav1975 il 27-10-2010 20:01
Sono un motociclista 4 stagioni ed anche in inverno non vedo l'ora di uscire con la mia cavalcatura per fare un po'di km in compagnia di amici che hanno una passione vera, come me.
Tra l'altro il motociclista 4 stagioni solitamente viaggia con ogni situazione climatica pur di stare con gli amici e molto spesso apprezza la giratina anche per gli imprevisti e le difficoltà che si incontrano sul persorso scelto.

;)
Commento di: redangel il 27-10-2010 20:28
cosa cambia nella nostra passione? solo che siamo meno disinvolti nei movimenti a causa degli indumenti
più ingombranti che ci costringono ad essere un pò più robotici, le strade più fredde che fanno scaldare più lentamente le nostre gomme,
foglie umide e ricci, che ci fanno dare con cervello sulle spalle meno manetta alla manopola del gas, e stare più attenti a non toccare il freno anteriore, predisporre (nel mio caso) la nostra creatura alle temperature più fredde, magari con manopole riscaldate, o moffole copri manopole, e se è il caso di un inverno molto molto freddo come lo scorso anno, un liquido di raffreddamento più adatto ed anche l'olio, dipende sempre da dove uno ci và, se si resta qui in zona, non c'è bisogno nemmeno di quello.
Una volta entrati nell'ottica che purtroppo l'inverno è arrivato, superato il primo impatto....tutto scorre come sempre, e il rombo che esce dai nostri scarichi, diventa musica.
reddy motociclista 4 stagione
Commento di: tribalfazer il 27-10-2010 20:48
io moto con Mav , Redangel e altri............pollice sù
Commento di: elekktra il 27-10-2010 20:33
Beato te che resisti al freddo!!!!

Io terro' ancora l'assicurazione giusto per accorciare quel periodo che ti lascia triste e senza moto!!!
Che tristezza dover trascorrere 4 mesi senza moto :-( triste , solo triste!!!
Commento di: redangel il 27-10-2010 21:06
...come fai?? morirei di rabbia, noia invidia ogni volta che sento il rumore di una moto!!! c'è una varietà incredibile di vestiario per l'inverno ormai, anche a prezzi accessibili (per fortuna)
guarda che io son freddolosa, ma con la giusta tecnica per me e la moto riesco ad andare in domo anche al freddo, e poi quando ti fermi un bel punch al rum ti scalda subito il corpo e le risate con gli amici di scaldano il cuore ;-)
ciao e ....ripensaci ....
Commento di: SunFun il 27-10-2010 20:58
Che bello...avessi qualche anno in più queste cose le farei =(
Commento di: BIAXI il 27-10-2010 22:00
sempre piacevole leggerti Tribalone !!
Commento di: DucaSenior il 27-10-2010 22:08
Da motociclista 4 stagioni, sono passato a motociclista quando ci vado, più del freddo e dalla pioggia sono frenato da una serie di problematiche legate alla famiglia, lavoro ecc ecc... e quindi la voglia di moto viene meno, ma mai mi passa per la testa di staccare l'assicurazione, quando la voglia di moto che venga per bisogno personale o per rivedere degli amici non ci devono essere impedimenti di sorta.
A volte invidio le persone come Stefano che vivono la moto in modo intenso a 360° uscirci insieme, ascoltare i loro racconti da cui straborda tutta la loro passione, ti fa porre la domanda "ma io sono un motociclista da bar?" ................................ forse si.
Ma vorrei che il bar fosse sempre quello di Lucca, menzionato dall'autore nel suo racconto, almeno farei parte dalla compagnia in partenza, per dove...............dato secondario e senza importanza.
Buona strada.
Commento di: tribalfazer il 28-10-2010 08:41
Hellome ti ha conosciuto la prima volta alla colla il tre genneaio, e c'era la neve
io invece ti ho conosciuto due anni fa alla merla di Coby sulla raticosa, anche quella volta era gennaio e anche li c'era la neve.
Diciamo che più che da bar.....sei un motociclista da Rifugio montano........pollice sù
Commento di: Hellome il 27-10-2010 22:16
Il mio battesimo in moto fu il 3 gennaio 2010 sul passo della Colla, per la motopancetta.
Stavo male, ma volevo farla a tutti i costi, in terra ghiaccio, neve spappolata e/o compatta a tratti, a tratti asfalto asciutto e in cima un'orda di matti come me, forse di più o di meno.
Un'esperienza mistica per me, nel mio piccolo, come chi va all'elefanten, anche se non paragonabile per ovvi motivi.
Da quel giorno esco in moto sempre e comunque, pioggia, sole, freddo, mosche, pinguini, per lavoro e per piacere, con gli amici o da sola.
nell'armadio c'è un'infinità di vestiti termici, tecnici, saponette e cordura, stivali, guanti...tutto per ogni stagione, calcolata al millimetro...ops...al centigrado...ma questo è il bello, in moto 4 stagioni.
Commento di: DucaSenior il 27-10-2010 22:32
Beata gioventù.
Commento di: Hellome il 27-10-2010 22:36
Ti ho conosciuto proprio in quell'occasione.
Grande uomo.
Commento di: Scargalesen il 28-10-2010 00:06
D'inverno poi la visiera del casco non si sporca mai di moscerini...... davvero gran bazza! e ad ogni semaforo non senti il sudore che cola giù per la schiena...e da dietro le orecchie..... altra gran bazza...
Direi che per quanto mi riguarda, il fascino dell'inverno, specie di quelle belle freddissime giornate di febbbraio, luminosissime, quando il cielo è terso la temperatura bassissima ma praticammente senza umidità.... una sgambata in moto.... ha il suo perchè... e sicuramente non farei cambio con la fila in A14 per andre a Riccione!
Commento di: kaisersouse73 il 28-10-2010 08:38
Stupendo ... Nulla di più vero, divertente e affascinante ... =)
Commento di: Yety il 28-10-2010 11:13
Vado su due ruote da sempre, ed ultimamente sono entrato a far parte di quelli che si trovano al bar di Lucca per motare in qualsiasi circostanza, e devo ammettere che viaggiare in inverno mi affascina particolarmente, (eccetto quando piove) perchè mi sembra ancora più avventuroso, ed inoltre grazie al mio fisico (da babbo Natale), il freddo è un particolare che poco mi tocca, anzi evito le sudate sotto il casco. Inoltre ho l'impressione che i viaggi in condizioni avverse saldino ancora di più l'intesa e l'amicizia fra i compagni di avventura e comunque quando sono sul mio attuale Burgman 650 mi sento realizzato e spensierato sia che stia facendo una zingarata o che vada in ufficio, quindi per me le due ruote sono una terapia per meglio affrontare la quotidianeità e naturalmente meglio se in compagnia.
Commento di: tribalfazer il 28-10-2010 11:33
a uno yety non gli può dare noia il freddo..........
Commento di: giaciodicorea il 28-10-2010 11:21
Io sono uno di quelli che viene guardato storto al bar, il freddo non mi fa particolare paura!!!

L'unica pecca sono le strade sporche che mi lasciano un po' di prurito al polso destro!!!
Commento di: esteduca il 28-10-2010 13:48
Sarà il fatto che sono nuovo alla passione, che ho fatto solo 2000km (in poco più di un mese però!) ma ancora non ci penso proprio a metter giù la moto.
Mi impaurisce ogni foglia, pozzanghera, tombino.
Mi mette pensiero un po' di bianchiccio mattutino sull'asfalto, l'umido a bordo strata, la terra lasciata dai trattori.
Insomma sono teso come una molla, almeno per i primi metri, qualche minuto.
Poi tolgo l'aria stringo le cosce attorno al serbatoio e mi faccio coraggio.
Il freddo mi fa pensare, come la nebbia.
I giorni di lavoro c'è poco di romantico, e la moto è solo il mezzo per portarmi vista la mia riluttanza a gioire del momento.
Ma la domenica mattina quando tutto è silenzioso e tranquillo mi piace imbardarmi, aprire la cartina e battezzare il paesino in provincia che avrà l'onore di prepararmi la colazione.
Trovo quasi sempre lungo la strada qualcosa da vedere, fotografare o solo ammirare. La festa di paese, una corsa podistica, e qualche bella donna ben vestita e profumata (in moto si sentono i profumi!) pronta per andare a messa, o solo al bar a prendere un aperitivo con le amiche.
Un giro, qualche ora e poi verso casa che è già mezzogiorno e mi aspetta un buon pranzetto.. e una domenica su due anche lo stadio al pomeriggio.
E' la domenica ideale.
Se poi incroci qualcun'altro su due ruote pronto a sollevare la mano ed omaggiarti del suo saluto, e tu a ricambiare, si capisce quanto il motociclista sia in realtà la versione moderna del Cavaliere Errante, senza tempo e senza stagione.
Commento di: Ospite il 28-10-2010 14:38
Per me 3 stagioni al limite... :)
Commento di: tribalfazer il 28-10-2010 15:27
togli la C e metti la F.........Fiacco......:-)
Commento di: Ospite il 29-10-2010 17:24
Dovendo scegliere le libere uscite, preferisco quelle col caldo afoso ! ;-)
Commento di: ivan1979 il 28-10-2010 17:02
La mia moto è immatricolata il 4 dicembre... vi ho detto tutto...

Certo, d'estate... asfalto caldo, gomme che vanno bene in temperatura, niente foglie e muschio/umido per strada... Chi non preferisce tutto ciò, anche se il caldo sotto il casco, giacca, pantaloni ecc. si sente...

Ma non riesco proprio a rinunciare... Se passa una settimana senza neanche un giretto la prendo anche se diluvia... Imbottito come un salame, ma sempre in sella ;))
Commento di: talla il 28-10-2010 18:51
Ola sono appena tornato da Foppolo,c'era già un bel po di neve,a parte la decisione che ci vuole per partire,fumava il fiato stamane,nel primo pomeriggio ho messo i guanti estivi,tranquillamente.E adesso vado a raccontare(e schiattare d'invidia)all'amico voyeur la goduria e il mio ritorno nei ranghi dell'umanità.Ancora per un po si viaggia tranquilli,nel pomeriggio,solo un po di attenzione all'umido e allo sporco.A Gennaio si che ce ne vuole di voglia,sembra impossibile ma si riesce a maturarla lo stesso.La malattia ha diverse fasi di acutezza,poi ci sono i cronici per cui l'inverno é solo una variabile del percorso.Mi chiedo come si fà a stare fermi,gli altri come a muoversi,questa è la differenza.Ci si vede in giro by
Commento di: sempreprudente il 28-10-2010 18:58
Amo il freddo, la moto in estate la uso poco ma in inverno, per me è una poesia. I panorami mozzafiato dell'inverno, le strade meno trafficate (la Domenica) il motore che sembra cantare (come il suo propritario), la gente che ti guarda stralunata, i Carabinieri che mi hanno fermato e mi hanno chiesto: "ma ndò vai co sto freddo", l'inverno con le sue strade bagnate che riflettono le luci dei paesi che attraverso, la sensazione di accoglienza che hanno un bar od una trattoria, le gocce di pioggia che sembrano filetti fluidi sul cupolino e sulla visiera, l'inverno........ma perchè non sono nato in Finlandia??????
Commento di: B_VOX17 il 28-10-2010 19:56
grazie per la disponibilità e le risposte!comunque per il freddo non mi pongo tanti problemi perché dopo 3 inverni in scooter anche con diluvi e ghiaccio ho imparato a vestirmi,quindi piano piano e finanze permettendo prenderó il necessario! Peró il problema principale mio dovuto all inesperienza é solo l asfalto freddo,sporco,umido o ghiacciato.. con lo scooter ok, ma ora con una nuda 650 bicilindrica sono un po' teso in curva se fa freddo per paura del poco grip..non so le mie Diablo Rosso quanto vanno d accordo con il freddo..
Commento di: talla il 28-10-2010 21:39
Non ti preoccupare,ancora adesso dopo eoni,mi si stringe quando viaggio sulle uova,è una reazione naturale che ti aiuta a sentire l'aderenza e a regolarti di conseguenza,logicamente + hai gomme sportive + difficilmente si scaldano,d'inverno meglio le turistiche,malgrado l'esperienza anche oggi ho fatto 3 scivolatine senza conseguenze,però le ho fatte,ogni tanto ci scappano,2 ruote non sono 4.Non c'è solo il bello.Croce e delizia.Approfittane e temile.Il fascino del peccato.By
Commento di: tribalfazer il 01-11-2010 16:38
con un po di pratica si superano anche i limiti mentali delle derapantine
inoltre affrontare le strade umidicce delle mattine invernali , ci fa acquisire quella sensibilità
che potrebbe salvarci in altre occasioni.
Commento di: Grappa91 il 28-10-2010 20:02
Anche io come voi sono un motociclista quattro stagioni.
I miei amici mi prendono per matto,anche i miei genitori alcune volte,che continuano a dire..."ma è freddo,dove vai?".
Ma io mi vesto,mi copro,scaldo la moto e via...e vi assicuro che respirare l'aria gelida del sabato e della domenica mattina è stupendo.
Andare in moto è bello sotto il sole e sotto la pioggia...fa crescere,ci fa apprezzare la natura,che qui in Abruzzo,dove abito io,in un piccolo paesino vicino la città di Avezzano,è davvero mozzafiato,un susseguirsi di valli,colline,montagne.
Ho 19 anni...e mi dicono...ma quando è freddo devi andare in moto?Si...voglio andarci sempre,finchè potrò,perchè la moto per me è un'esperienza sensazionale,indescrivibile ogni volta che ruoto la chiave.Allora perchè rinunciare alla moto quando si deve sopportare un pò di freddo(e qui c'è davvero freddo,perchè da me si arriva anche a meno 10 sotto zero)?
Commento di: BlackCat il 28-10-2010 20:08
caro Tribal, bellissimo racconto... nel quale mi ritrovo in gran parte, peccato manchi la bella combriccola con cui ti godi le uscite invernali!

ho fatto due inverni passati con una 883 (2 anni per 28.000km) ed ora mi appresto ad affrontare il prossimo con la mia Xj6 Diversion (da giugno ad oggi 10.000km)...
sono una motociclista tardiva ed anche un po' tardona... :-D in passato andavo di motorino prima e poi di Vespa... solo in età della ragione sono riuscita a convincere il marito che era ora di farmi la moto!!! e sto recuperando alla grande quindi!

anche oggi pomeriggio mi sono concessa il giretto infrasettimanale, ho la fortuna di fare part time e ogni tanto mollo casa e incombenze varie e mi dirigo verso le colline qui vicino, in Brianza, che adoro soprattutto in questo periodo autunnale... colori, sfumature, il silenzio che circonda strade deserte in piccole valli dove puoi trovare contadini al lavoro nei vigneti o qualche nonno con nipotini a raccoglier castagne...

adoro molto più questa stagione rispetto all'estate, il caldo mi uccide, e sebbene con tutto l'abbigliamento tecnico per ripararsi dal freddo non si stia proprio così comodi... adoro far spaziare lo sguardo oltre il sottocasco su paesaggi che per me sono davvero affascinanti...

per me l'unico neo sta nella punta delle dita, che dopo tanti kilometri anche con guanti ben imbottiti sono sempre fredde... tant'è che pensavo di risolvere con quelle manopole che in genere si mettono sugli scooter per ovviare, e poter guidare meglio con il tepore e dei guanti meno "paralizzanti"...
da parte di qualche motociclista (anzi, possessore di moto, che ha già parcheggiato il mezzo in letargo nel box) ho sentito al riguardo commenti di disgusto totale...
io gli ho risposto: "si ma almeno quel che conta è che io la moto la uso!!!"

non mi importa di critiche o commenti di gente che la moto la usa da aprile a settembre per giretti dal bar di casa ad altro bar del lungolago, sempre gli stessi ogni domenica....

mi gratifico invece con gli incontri che faccio per strada quando incrocio altri "temerari" che non si curano di freddo e giornate uggiose... un saluto da parte riscalda davvero il cuore!
Commento di: tribalfazer il 01-11-2010 16:45
dei buoni guanti possono ovviare al freddo alle mani
ma le moppole coprimanopola sono davvero un toccasana
esteticamente sono orrende, ma quando le monto io guido con guanti mezza stagione

te le consiglio...io ho quelle della tucano
Commento di: Ospite il 28-10-2010 20:51
Grande Tribal, ti copio in tutto tranne che... nella compagnia... a meno che non vengano a trovarmi i Fieri dal Continente non ho proprio voglia di compagnia... per me il giro continua ad essere un dialogo tra me, la moto, la strada e la meravigliosa natura che mi circonda. E adesso che si va verso l'inverno, con meno freddo che dalle tue parti ma con un bel po' di pioggia, non so perché, m'è venuto il rincoglionimento di fare sterrati, fino a 1000 metri di quota, in mezzo alle foreste, con una CB400N... sono malato, lo so e amo pure la pioggia... sabato sarà una bella storia, una quarantina di Km io, la moto, la terra, gli alberi e il destino e una certezza: la moto è per tutto l'anno, qualunque sia la condizione, purché si stia in equilibrio... ;o)
Gutturu Mannu Rules...
Commento di: carenasan il 28-10-2010 22:09
Avanti tutta anche in inverno!
Commento di: 19Ombra85 il 29-10-2010 01:24
Bella Tribal e bella Reddy, Scarga, Hellome, Nimwid, Mav e tutti gli altri...quoto in pieno la vostra filosofia...qualcuno di voi mi ha già visto sulle nevi al Mugello, qualche altro amico mi ha fatto compagnia nell'avellinese o beneventano...
perchè andare in moto è una filosofia di vita, aldilà di un podio, oltre il risultato adrenalinico d'un testa a testa...
perchè l'unica temperatura che ci interessa davvero è quella delle nostre gomme...
perchè con o senza sole il sereno, noi, ce l'abbiamo dentro...
perchè per quelli come noi la moto non è un mezzo...bensì IL mezzo...
perchè andare in moto è come ritrovare se stessi...ogni volta.

Peccato che i M i l l e s e t t e c e n t o q u a r a n t a €uri (e lo scrivo in lettere, casomai qualcuno non ci creda) della mia assicurazione mi costringano a sospenderla, almeno per quest'anno. A malincuore, che ve lo dico a fare... :(
Commento di: Ospite il 29-10-2010 08:46
io la moto la uso da sempre e soprattutto con qualsiasi condizione atmosferica....anzi se la devo dire tutta....mi piace tanto guidare con la pioggia!!! sarà il mio passato da fuoristradista che ogni tanto viene fuori. Mi è capitato di andare sullo Stelvio con -7, sulla Cisa con -5, sulla Colla con -4, affrontare la notturna Viareggio-Rimini con grandine, pioggia, fulmini, saette e forte vento...insomma
Motociclista 4 stagioni forever
Commento di: joebar55 il 29-10-2010 16:24
Anche io amo guidare sotto la pioggia e anzi....piu' piove e piu' mi diverto!!Tutti mi danno del matto,dell'incosciente o del temerario ma io rispondo dicendo solamente...."Non sapete cosa vi perdete:il contatto con la natura,sentire le gocce di pioggia che ti picchiettano da tutte le parti facendoti sentire vivo,la visiera abbassata e di li' a pochi centimetri l'acqua,il vento,le vibrazioni dei tuoni...al calduccio nella mia tuta ben imbottita mi godo ogni pozzanghera presa come fa' un bambino quando con le scarpe entra in ogni pozza e pur tutto sporco e bagnato e' felice....si',felice!"Altro che ansiolitici,tranquillanti,droghe,antidepressivi e quant'altro!Un bel giro in moto e la vita ti sorride...
Questa e la mia cura antistress.....a proposito:da un bel pezzo sono nell'eta' matura....ma di maturare NON ho proprio voglia...!!
Commento di: tribalfazer il 01-11-2010 16:53
e quando piove..............passo Pradarena appalla..!!!!...........pollice sù
Commento di: magnamerendin il 29-10-2010 11:15
Io credevo di farcela a non togliere mai l'assicurazione... ma forse quest'anno a gennaio mi toccherà, causa di forza maggiore credetemi.
Non ho mai rinunciato, anche in pieno inverno, a una giratina, anche breve. Anche quando organizzammo un pranzo a Suvereto, era il 14 dicembre.
Niente mi ha mai fatto desistere dall'andare in moto. Neanche gli acciacchi fisici.
Complimenti tribal!!
Anche io preparo la roba il giorno prima e la lascio in salotto, lontano dalle camere e dalla cucina. Il problema pero' è quando la più piccola si sveglia (Giulia, due anni e mezzo) e, tutta assonnata, mi guarda e dice: " Babbo mmoto?". A quel punto non sai più se partire ugualmente o rimanere a giocare con lei. Ma in ogni caso so che rimarrà con la mamma, mi faccio coraggio, sperando che un giorno capisca, la saluto, lei fa uguale, ed esco di casa. Inutile dire che una volta chiuso la porta mi sento un'infame. Ma so che ho la comprensione della mamma e del bimbo piu' grande, bravissimo anche nel far divetire la sorella.
E' la vita.
Commento di: tribalfazer il 01-11-2010 17:01
Se ti senti un infame, vuol dire che non sei un infame...............................

Ps
se non sbaglio ci siamo conosciuti in una uscita fatta il 20 di dicembre....due anni or sono
Commento di: magnamerendin il 02-11-2010 09:10
Si! Quando strghetta organizzo quel giro con pranzo a Caltelnuovo Garfagnana. E poi a ritorno si passarono i monti e ci si ritrovo' a Massa... credo. Qualcuno di noi si perse... succede.
Commento di: Vitto58 il 29-10-2010 13:12
Ciao tribalfazer,

il tuo racconto mi calza alla perfezione come un paio di guanti, l'unica differenza sostanziale è nel numero dei cornetti usati per la colazione...

Un saluto a tutti, invernali e meno, Vittorio
Commento di: stefano59 il 29-10-2010 16:05
L'assicurazione non si stacca mai!!!!
Cosa c'è di più bello di un giro alla domenica mattina con il freddo e le montagne piene di neve?
niente,certo non parto se per terra c'è la neve....ma altrimenti si va!
p.s. vedere il giretto a febbraio 2010 al Cerreto!!!
Commento di: Valerio91 il 30-10-2010 00:22
quando la moto era il mio unico mezzo la usavo SEMPRE anche con temperature sotto lo zero. Ora però da quando ho l'auto, quasi ogni mattina non ci penso più a prendere la moto.... al pomeriggio ci penso, ma poi metto la testa fuori e dico, meglio prendere l'auto...
l'altro pomeriggio ho detto, "che bel sole" dai che non farà freddo... e ho preso la moto... sono arrivato in ufficio congelato e dicendo "cosa mi è venuto in mente di prendere la moto..." al ritorno però mi sono lasciato prendere e ho iniziato a guidare veloce, ero concentrato e non ho più pensato al freddo, mi sono divertito e la moto è tornata a darmi emozioni, non mi sono pentito di averla usata anche col freddo!! Ma il giorno dopo, con un pò di raffreddore ho detto, meglio tornare ad usare l'auto. L'assicurazione di sicuro non la tolgo , perchè so che i miei due giretti a settimana me li faccio, uno sicuro, per stare in compagnia degli amici bikers!
Commento di: topomotogsx il 30-10-2010 01:58
Questo che sta per arrivare sarà per me il primo inverno senza moto da 23 anni a questa parte. Purtroppo ne sono costretto per una stupida caduta all'inizio di agosto e la clavicola che non vuole guarire.
Potrò solo gustarmi tutti i report possibili per far passare il periodo di fermo rosicando.
Ma fino all'anno passato evitavo il giretto solo se era ghiacciato, innevato o pioveva.
Il massimo fu qualche anno fa, quando a metà gennaio mi ritrovai a St. Moritz con 2 amici biker, e tutti ci guardavano come se fossimo marziani, forse eravamo le uniche 3 moto in quelle zone. Strade pulite e abbastanza asciutte, ma ai lati c'era neve in quantità esagerata
Commento di: neromorfeus il 30-10-2010 03:47
amo ricordare spesso una citazione ormai famosissima fra Noi ............
....." Io sono un motociclista da bar.......però, non è colpa mia se il bar è a Bocca Serriola...... ;-)"

e aggiungo io:

....il bar, è lì......in tutte le stagioni per Noi....... ;-)

Ciao Tribal.....a presto rivederci on the road.......

Lamps.....

Nero
Commento di: damianus il 30-10-2010 12:04
Complimenti bellissimo articolo!
lamps
Commento di: mooncry il 30-10-2010 13:46
Ho ripreso la Moto, dopo un lungo stop causa incidente, il 31 dicembre.... nonostante dolori e paure, non potevo chiudere quell'anno terribile senza moto.... poi il primo vero giro il 3 gennaio alla Colla.....
Alla neve ci sono affezionata..... il freddo non è un problema..... l'importante è la Moto, e tutto il contorno.....

Magari le stagioni fossero 5!!!!

Un abbraccio Tribal ;)
Commento di: tribalfazer il 01-11-2010 17:09
ciao Maura , noi sulla Colla il tre di gennaio abbiamo fatto conoscenza
tra uova e pancetta............spero che tu e gli altri torniate anche questo anno.
Commento di: rolop il 30-10-2010 18:56
Complimenti bellissimo articolo...........mi sembrava di vedere me stesso(alzataccia alle 07.00, vestizione in salotto per non svegliare.....)

Ecco perchè sono iscritto al Tinga........mi fà sentire meno solo:)
Commento di: gabro74 il 30-10-2010 22:46
Bellissimo articolo Tribal!
Io posso dirti che forse non posso fregiarmi del titolo di motociclista, ma quattrostagioni si.
L'assicurazione è stata sospesa da me solo il primo anno che comprai la moto, ma visto quanto rosicavo quando nelle belle domeniche di Gennaio quando sentivo passare altre moto e vista la cifra abbastanza irrisoria che si andava a risparmiare, non l'ho più sospesa. A dire il vero non la sospendevo nemmeno a 14 anni con il tubolare!
Il tempo a mia disposizione per "motare" è poco durante tutto l'anno, se capita l'occasione anche in inverno non voglio rinunciarci.
La cosa più bella è ritrovarsi sui passi appenninici con la neve a bordo strada a bere un buon caffè caldo assieme ad una magnifica compagnia come quella del tinga!.
Commento di: tribalfazer il 01-11-2010 17:18
io i motociclisti non li misuro dal polso e dalle saponette
ma dagli stivali sporchi e dal cuore grande

e tu sei un motociclista.
Commento di: Rakom il 31-10-2010 05:36
Complimenti, davvero belle parole!!!!
Commento di: davefi il 01-11-2010 01:57
...Piove...la moto è li fuori, nel cortile, che sonnecchia circondata da un tappeto di colori dell'autunno...e mi aspetta per il prossimo giro insieme, insieme a lei...e se lo vorrete insieme a voi :)...

...sarà al bar?...

...sarà al passo del...non si legge perchè è innevato?...

...sarà sicuramente un altro bel giro.

David

Commento di: randa il 01-11-2010 08:23
Ciao a tutti,devo dire che provo un pò d'invidia a sapere che siete in tanti ad andare in giro anche d'inverno,perché nonostante qui da me,in alto ,ci sia già la neve,tengo duro(-4 gradi nei giorni scorsi)e tutte le mattine mi armo da palombaro e prendo la moto per andare a lavorare,anche se so già che durerà ancora per poco,in quanto a breve le strade cominceranno ad essere ghiacciate,e non potrò più girare perché il rischio di finire in terra è davvero molto alto.Condivido ogni vostra emozione e spero di incociarvi ancora per tante 4 stagioni...Buona strada a tutti.
Commento di: MarcyBuri il 01-11-2010 19:35
Mi ci rispecchio :')

Bellissimo racconto!
Commento di: texvr67 il 04-11-2010 12:56
Ogni stagione ha i suoi vantaggi e svantaggi, però il giro in moto anche se di poche ore o chilometri è sacro. Secondo me non esiste stagione per la moto, si và o non si và!
Ciao, buona moto a tutti (brrrrr)
Commento di: jumps59 il 04-11-2010 13:01
ciao a tutti ho letto con molto piacere i vs commenti ed esperienze e mi ci sono ritrovato quasi al 100%; non mi piace la definizione "motociclista 4 stagioni", mi sa tanto di pizza... anche se di fatto rende bene l'idea.
sono ormai quasi 10 anni che uso moto x andare in ufficio in ogni condizione climatica 130 km/giorno (ghiaccio escluso) ed ovviamente fare bellisimi tour in Italia ed estero... in pratica ogni anno con un attivo di 35.000 km devo cambiare moto...
ciò per dire che condivido con voi le belle giornate invernali ... pensate che 2 anni fa una mattina con -14° fuori (e qualche grado in più dentro la tuta...) viaggiavo su una provinciale ed a un certo punto incomincia ad appannarsi la visiera.... allora la apro un pochetto nella speranza di vederci un pò di più..... niente!!! provo a passare dito nella parte interna della visiera.... niente.... allora provo a pulire la visiera dal fuori... passavo le dita ma niente... beh ero arrivato al punto che era come vedere attraverso vetro smerigliato... mi fermo e tolgo casco ... beh il casco sembrava un igloo tutto ghiacciato visiera compresa... incredibile vero??
comunque a parte sti episodi estremi (come percorrere 60km con una spanna di neve) in inverno oggi si va in moto meglio che in estate .... ora con abbigliamento riscaldabile elettricamente è una pacchia... davvero...!!!!
chi è "maturo" più o meno come me (51 anni oggi 4 novembre)... si ricorderà di certo che negli anni 70/80 fa non esisteva abbigliamento tecnico e chi andava in moto in inverno poteva usare solo guanti da sci, tanto giornale sotto giaccone in pelle (ovviamente senza protezioni) e all'arrivo x 2 ore non riusciva a raddrizzare le gambe tanto che erano ghiacciate e anchilosate... gran bei tempi.... beh basta ricordi... uffy sarò così nostalgico x via del compleanno??? ahahahha
buona giornata a tutti e spero di incontravi x strada (in moto ovviamente)
ciaoooo
Commento di: tribalfazer il 16-11-2010 12:56
auguri......anche se di ritardo
Commento di: JO195 il 04-11-2010 18:14
.... non vorrei esser indiscreto Signor Tribalfazer, ma voci di corridoio dicono che d'inverno la sua motina e' alimentata coi ponci al mandarino ! un sara' mica di Livorno !? Un abbraccio 4 stagioni . Jo
Commento di: FSBluesman il 04-11-2010 21:47
Anche io al mio primo inverno, e di lasciare a casa la "bestiolina" non ci penso proprio. In fondo dopo un'estate piovosa e avendo viaggiato soprattutto di notte (per andare a lavorare) con le derapatine ci ho fatto i conti già dai primissimi giorni. E finora solo una scivolatina da pirla ma senza conseguenze. Non so forse è ancora l'entusiasmo per niente sopito del "giocattolo" nuovo, forse è che da quando sono salito in moto sono impazzito, o forse è quella cosa tanto bella che voi motociclisti molto più esperti del sottoscritto avete saputo descrivere tanto bene, e che si riassume con "passione"... Con un po' di tristezza ho notato che al mattino quando tutti vanno a lavorare e io invece rientro, non incrocio più quei due motociclisti con cui scambiavo saluti fino ad un paio di mesi fa. A volte penso di essere io il pazzo scatenato, invece leggendo questo post ho (con gioia immensa) notato che non sono proprio un caso clinico.
Con qualsiasi tempo ci si incrocia sulla strada ragazzi!!!
Commento di: tribalfazer il 17-02-2011 11:13
con qualsiasi tempo.....
Commento di: ferro51 il 15-03-2011 00:23
Un argomento sempre valido, le discussioni con mia moglie se prendere la moto d'inverno per fare un giro oppure no. Eppure a quasi 60 anni con la moto sono rinato, dopo tanti anni di lavoro chiuso in ufficio. Concepisco la moto come mezzo di evasione, di libertà, prenderla quando si ha voglia.....senza prima guardare fuori dalla finestra per vedere se piove oppure è beltempo..... basta essere prudenti, avere la testa sulle spalle e andare. E poi l'incontro con gli altri bikers, colleghi motociclisti di varie parti d'Italia con cui ,sfidando le intemperie, ci incontriamo dopo molti chilometri magari solo per un pranzo.
Ho pensato di sospendere l'assicurazione della moto: non da ottobre ad aprile, ma da aprile ad ottobre. C'è troppa confusione in giro, è troppo caldo...............io preferisco l'inverno
Commento di: -Lucafire- il 22-07-2011 13:28
è da tre mesi che ho la moto... in pratica per ora sono ad una stagione... hihihihihihihi...

ho però già assaporato l'acqua primaverile... che t'inzuppa come quella invernale, come quella primaverile, come quella estiva o autunnale... ma ha un calore diverso...

ho sentito il cocente sole d'inizio estate e ho provveduto con un traforato... man mano che arriveranno le stagioni mi attrezzerò... perchè la mia motina non può stare in garage più di 24h... dopo gli prendono le crisi di claustrofobia... hihihihihihihihihihihih

bell'articolo tribal... si sentono le emozioni.... e come dici sempre te....

...... SONO MOTOCICLISTA ANCHE PER QUESTO .....