La Community Ting'Avert
Del perché il motociclista è odiato
Scritto da edge - Pubblicato 02/09/2009 15:34
Si, nel caso non ve ne foste mai accorti, il motociclista è odiato. Non conta che siate enduristi, pistaioli, scooteristi, 50ini o 125, sappiatelo, la gente vi odia... anzi... ci odia.

Se parlo, parlo con cognizione di causa.

Abito infatti in provincia di Biella, all'imbocco della Panoramica Zegna, strada molto ambita dai bikers.
Da Aprile a Settembre i week-end diventano occasione di incontro e raduno, e la piccola piazza del paese si trasforma in un paddock.

Questa situazione esaspera gli abitanti, che invece di essere contenti dei soldi portati dai motociclisti sotto forma di cibo, bevande, benzina e oggettistica, li odiano a morte, a loro dire perché occupano i parcheggi. Vorrei porre alla vostra attenzione che il 90% di questi abitanti non possiede l'auto.

Detto ciò, passiamo ad analizzare gli utenti della strada che odiano il motociclista, e ad analizzarne le ragioni.

A) I PEDONI odiano il motociclista per il semplice fatto che non va a piedi, e quindi è, come del resto tutti gli utenti della strada tranne i ciclisti, un emerito idiota che vuole inquinare l'ambiente con la sua benzina puzzolente.

B) IL CICLISTA non sopporta che il motociclista lo sfiori quando lo sorpassa, in particolar modo odia le carovane di motociclisti che gli fanno respirare gas di scarico (le auto invece lo ossigenano vero?) nocivo per i suoi polmoni; non si rende però conto che, se il motociclista lo sfiora sorpassando, è perché molto probabilmente il suddetto ciclista sta pedalando assieme a cinque suoi amici, e invece di disporsi in fila indiana, pedalano affiancati. E non ringrazia nemmeno che il bikers non allarghi la gamba e crei uno strano effetto domino.Vi è anche una singolare sottocategoria...

B1) IL VENEVARICOSE , così chiamato perché di età nettamente superiore agli ottanta, fasciato in una tutina della squadra corse locale con tanto di sponsor, che pedala a ritmo regolare per circa cento metri, più volte al giorno, da solo o in compagnia, viaggia a cavallo della linea di mezzeria con conseguente "leggero" fastidio arrecato ai mezzi a motore. perché odia i motociclisti? perché non dovrebbe odiarli? Lui odia tutti indistintamente, e in quel tutti aihmé, ci siamo anche noi.

C) IL NEOPATENTATO è spaventato dalla velocità con cui i motociclisti gli sfrecciano accanto e dai decibel che gli spostano la Panda un paio di metri più a destra di dove era prima. Così, crescendo, maturerà la convinzione che i motociclisti siano tutti degli scavezzacollo che mirano a disintegrare tutti gli altri utenti della strada (ironico, non trovate che sia il contrario?), diventando così un...

D) QUELLO CON FAMIGLIA che non sopporta proprio l'arroganza dei motociclisti che invece di pensare a lavorare e fare figli (ma chi ha detto che un biker non ha figli? e poi se non lavorasse dove li troverebbe i soldi per la moto e la benzina?) pretendono di avere la strada tutta per loro che sfrecciano con le loro ragazzacce (oh, come ti permetti?) a cento all'ora sulla statale dove il limite è di 70. A ciò segue una mezz'ora di rabbia che sfogherà contro i poveri figlioletti che guardano dal lunotto se per caso ne arrivano altri per poterli salutare.

E) IL MOTOCICLISTA FIGHETTO è colui che più odia gli altri motociclisti per il semplice fatto che sono degli squattrinati che credono di esser fighi quando quello veramente figo è lui e lui solo, e che non capisce proprio che cavolo vuol dire quella v che gli altri motociclisti che incontra gli fanno, ma la fa anche lui con il significato di vai a quel paese (oltre che ignorante, pure maleducato).

F) L'INVIDIOSO FRUSTRATO si presenta generalmente in una età compresa tra i 40 e i 60 anni, ed odia i motociclisti perché sono gentaglia, avanzi di galera, pendagli da forca, con vent'anni in meno di lui (chi ha detto che non esistono motociclisti "esperti"?) che scarrozzano ragazze che si vendono per poco (grrrrr) per chilometri e chilometri senza una meta, col solo obbiettivo di farlo incazzare. Come se non bastasse su un viaggio arrivano mezz'ora prima di lui partendo mezz'ora dopo e fermandosi mezz'ora a bere qualcosa, dribblano le code e sono tutti (qui, a seconda della fede politico-calcistico-religiosa segue...comunisti, fascisti, interisti, juventini, milanisti, agnostici, atei, ebrei, islamici). Ciò dimostra l'effettiva ignoranza di questo tipo di automobilista

G) IL PAUROSO non è che odi le moto, però ha paura, quindi si rinchiude in casa non appena sente l'ululato di uno scarico racing

H) IL PENSIONATO (COL CAPPELLO) ha la straordinaria dote di far incazzare tutti, e quando vede gli altri incazzati si incazza pure lui perché non è giusto che siano tutti incazzati; questo pensiero dalle mie parti è seguito dalla frase esternata sbuffando: **** che tradotto significa che una volta non erano tutti arrabbiati. Attenzione, perché in giornate particolarmente afose, fredde o piovose, potrebbe celarsi sotto queste spoglie il VENEVARICOSE (vedi B1).

Come vedete, fratelli, siamo odiati, ma non ve ne deve assolutamente fregare nulla.
Noi siamo come i cavalieri medioevali, solo che viviamo nel Duemila.
Non fatevi scoraggiare da niente e da nessuno, per far si che la vostra passione non tramonti mai...

Un saluto

Lamps
Edge


P.S.: per scrivere questo articolo ho interpellato 5 persone che più o meno rientrano nelle categorie sopraindicate, al fine di rendere più scientifica la pubblicazione.

Grazie
 

Commenti degli Utenti (totali: 139)
Login/Crea Account



I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli utenti non registrati
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: Anci il 02-09-2009 16:06
...semplicemente geniale...
durante la lettura del tuo articolo me li sono visti passare davanti agli occhi tutti, uno ad uno...
;-)
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: edge il 02-09-2009 21:15
troppo gentile, geniali sono ben altre persone...grazie comunque, è una soddisfazione veder pubblicato sulla prima pagina del tinga un proprio articolo
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: alekabi il 10-11-2009 23:31
Veramente ottimo come articolo.. sai districarti bene tra le parole, ed hai fatto un'articolo che riassume i pensieri di tutti i motociclisti in maniera veramente maliziosa e divertente, sei un grande edge..
Complimenti!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: Andrea610sm il 02-09-2009 16:22
Complimenti per il documentario su questi strani animali che popolano il pianeta Asfalto!!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: atom777 il 02-09-2009 16:32
geniale!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: _UBER_ il 02-09-2009 16:57
A parte che il pezzo è fortissimo, dovresti secondo me integrare con altre categorie, tipo:
1) l'agricoltore con mezzo agricolo e cioè il tipico trattore carico di balle di fieno che procede a 15 km/h senza fari su strada extraurbana occupando quasi tutta la carreggiata;
2) il camionista, che con il suo autoarticolato nelle curve stritola decine di motociclisti contro i guardrail o invade l'intera carreggiata favorendo terribili frontali;
3) l'automobilista pseudo-sportivo, che con il suo Tdi è convinto di poter gareggiare con la tua moto e magari strizza anche l'occhio alla zavorrina;
4)...

...se comincio non la finisco più!!!!!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: fg il 02-09-2009 20:54
quello dell'automobilista tamarro mi ha fatto troppo ridere perchè ultimamente ne ho beccati parecchi: uno proprio con una...tdi! si è sparato un'accelerazione da fuori giri pur di "dimostrare" tutto il suo essere figo, sportivo e super-pi(r)lota.

articolo molto simpatico anche se in effetti di tipi assurdi che non sopportano i motociclisti (ma anche molti altri utenti della strada) ce ne sono davvero tanti
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: neburzori il 08-09-2009 11:32
caspita se hai ragione!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: psyco65 il 12-09-2009 23:40
verissimo!!! un tipo con una Focus TDI mi si è incollato e poi mi ha superato "turbina a tutta"
l'altra mattina alle 5 mentre mi recavo a lavoro, manifestandomi tutto il suo complesso di castrazione!!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: ihinnfmna il 21-04-2010 20:42
spero che te sei fatto superare te... in genere anche un 3.000 tdi non può nulla contro l'accelerazione di una moto minimo 600 :-)
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: edge il 02-09-2009 21:17
Dovremmo radunare un po' di categorie e scrivere un libro in stile Stefano Benni (bar sport ecc)

comunquequello col tdi è una mancanza, una grave lacuna x la quale merito di... di.... vabbè dai, chiudiamo un occhio?
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: kewir il 03-09-2009 01:09
Il camionista che invece che i 70 all'ora sfreccia ai 120 travolgendo tutto (compresi motociclisti, balconi, cartelli ecc...) per consegnare il carico il più in fretta possibile bisogna metterlo...guai se si prova a fargli i fari!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: amerssed il 03-09-2009 13:39
La razza più infida sono gli automobilisti..maledetti loro..ho già visto due persone ammazzarsi per colpa della loro superficialità..loro odiano noi ed io odio loro
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: freddy3 il 04-09-2009 12:03
Sacrosanto!!! Il Centauro ODIA l'Automobilista e viceversa.
Anche se ci sono, a volte, piacevoli eccezzioni.
Ricordiamoci però che, purtroppo, siamo anche noi Automobilisti (almeno la maggioranza).
Troppo forte anche il tipo con il TdI... ne ho incotrati parecchi anche io, oppure i tamarri con la Punto Abort (non ho sbagliato a scrivere) che pensavo che 140 Cv bastino contro la mia umile Suzuki...
Ho trovato molto + educati dei Ferraristi... e loro hanno anche il mezzo...
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: Mattia1190 il 25-09-2009 17:28
ahahahahah....

giusto oggi un po' prima delle 3 di pomeriggio mi ritrovavo (purtroppo) ad andare lungo il vialone a piedi e ho visto una nuova categoria di demente: il finto motociclista uno sbarbatello avrà avuto 14 anni x fare il fighetto con la tipa che era ferma di fianco (con un 50ino) il genio ha pensato bene di tenere la folle e tirare ben bene il suo 50ino fuori giri x 2-3 secondi di fila... alla partenza la tipa (che non l'ha filato nemmeno di striscio) se n'è andata traquillamente mentre il nostro amico ha infilato la prima e al momento che ha mollato la frizione una mezza impennina corredata di vistosa fumata bianca... PAMMETE!! motore scassato....
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: edge il 21-04-2010 20:56
però l'impennata l'ha fatta! XD
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: PRISRAK il 27-12-2010 18:25
Il camionista, come io, odia, si davvero odio i motociclisti che vanno con velocità sopra 200 dove c'è limite 70. So bene che se comincio una manovra chudendo tutta la carreggiata a 2 corsie 100 o meno metri dalla curva essi non avranno nessuna possibilità. Sono anch'io un motociclista, anch'io non sempre rispetto tutte le regole, ma vi prego usate la testa. In certi casi per le misure e peso del veicolo non ce la faccio entrare come un fulmine dalla secondaria, e se faccio la svolta sinistra, devo per forza per 1-2-3-4-5 e di più secondi chiudere la carreggiata. In caso d'incidente come posso dimostrare, che mi ho rispettato tutte le regole, che ho dato la precedenza a tutti chi marciavano sulla principale? Che quando ho cominciato la manovra un pirata sulle 2 ruote non era ancora neanche in vicinanza?
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: finse il 15-09-2009 14:57
si ma sei partito benissimo!!!!!!!!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: drcrysto il 02-09-2009 17:21
molte volte i motociclisti non rispettano la fila in autostrada.. è anche per questo che sono odiati..
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: Johnny-Storm il 02-09-2009 23:57
questa mica l'ho capita .. le file in autostrada? e perche' mai le moto dovrebbero incolonnarsi?
forse che quando piove gli automobilisti mettono la testa fuori per bagnarsi?? insoma ogni mezzo ha i suoi pro e contro
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: 42 il 03-09-2009 01:21
"perche' mai le moto dovrebbero incolonnarsi?"
per educazione, direi
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: electro1976 il 03-09-2009 07:04
Se non usa la corsia d'emergenza, perchè non passare?
Se ti trovi in auto con (per assurdo) due file di macchine ferme ed una terza corsia a sinistra libera, che fai, non superi tutti?
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: drcrysto il 04-09-2009 10:24
si ma un conto è quando sorpassi una fila per metterti davanti al semaforo ed un conto è il casello...è come se io fossi in carrozzina ad aspettare alle poste ed arriva uno a piedi e pretende di stare davanti.. se permetti mi arrabbio...
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: motciclistxcaso il 10-07-2010 00:20
veramente teoricamente quelli li con la carrozzina sarebbero i motociclisti e quelli normodotati sono gli automobilisti...non dimenticare che l'auto ha 10000 confort che la moto non ha...io stesso quando sono in auto mi inca come una belva per il traffico,ma hai idea delle cose che ti passano per la mente quando diluvia e sei costretto a prendere o la moto o lo scooter????
quindi se la vogliamo mettere su questo piano non c'è paragone...se invece parli di incolonnarsi come tutti sono d'accordo con te ma :1)l'occasione fa l'uomo ladro 2)se tutti ipoteticamente avessero la moto non ci sarebbe traffico,quindi non avrebbe senso incolonnarsi...certo il fatto di stare fermi a guardare loro fa inca ma come in tutte le cose devi vedere sempre l'altra faccia della medaglia...non puoi giudicare in base solo a te stesso (auto) così come i gli altri(moto) non possono fare altrettanto...
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: gigiobis il 07-09-2009 18:48
La corsia d'emergenza è LA CORSIA D'EMERGENZA non LA CORSIA DEI MOTOCICLISTI....

Se mi parcheggiassero davanti al passo carraio segnalato con cartello "perchè nessuno lo sta usando", scendendo a prendersi un caffè al bar.... mi incazzerei parecchio....

Rispettiamo per primi le regole, e non saremo cosi tanto odiati.... anche se abbiamo mezzi stretti agili e veloci non siamo autorizzati a infrangere le regole....
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: ruzzolo il 10-09-2009 09:00
Ho una mia filosofia sul sorpasso in coda al casello (ma non pretendo che piaccia a tutti):
Fintanto che sarò costretto a pagare l'autostrada quanto un mezzo che occupa almeno 4 volte lo spazio e pesa dalle 4 alle 10 volte tanto mi arrogo il diritto di fruire di alcuni privilegi, tra i quali superare le code al casello maggiori di 500m e tutte le altre code in generale con l'accortezza di farlo nel massimo rispetto degli altri, senza chiedere strada come fossi un'ambulanza, a velocità moderata e senza zigzagare.
La corsia di emergenza la evito più possibile salvo nei mega codoni estivi da A14 nei quali mi anche capitato che una volante della polstrada durante una coda memorabile facesse cenno a me ed agli altri motociclisti intruppati tra le macchine, di seguirlo sulla corsia di emergenza facendoci da safety car da poco dopo bologna a Rimini.
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: Nazgul80 il 30-06-2010 13:11
Esatto...

Non vedo perché dovrei stare in coda insieme agli altri...se sono in macchina non mi da assolutamente fastidio che un motociclista mi sorpassi e sai perché?

Perchè quando d'estate ci sono 37 gradi all'ombra ed io sono in macchina in coda a spallarmi in attesa di poter entrare/uscire dall'autostrada posso benissimo leggermi una rivista seduto somodamente al riparo dal sole con la mia bella aria condizionata, magari in bermuda e con il frigo della roba fresca, mentre il motociclista è intutato sotto il sole cocente con la ventola che gli spara aria calda a 50 e passa gradi sulle gambe...non mi sembra proprio la stessa cosa no? Dovrei pretendere magari mezz'ora di questo inferno in coda per lui?
E perché?

Lo stesso per quando piove. Io sono al riparo sotto il tettuccio della macchina al calduccio dell'aria riscaldata e la mia maggior preoccupazione è trovare la mia stazione preferita mentre il motociclista è sotto l'acqua, magari già bagnato fradicio, che non vede l'ora di poter essere a casa per farsi una doccia calda ed asciugarsi...e magari deve ancora fare 200Km da bagnato col raffreddamento da vento e l'umidità che gli irrigidiscono i muscoli fino a fargli sbattere i denti (non c'è cosa peggiore di quando ti entra il freddo addosso in moto, non lo levi più per ORE). Dovrei chiedergli di stare un'altra mezz'ora sotto l'acqua? E Perché?

Dovremmo ma metterci tutti nei panni del prossimo ed essere pronti ad esser gentili con gli altri (non vedo perché far passare davanti uno alla cassa che ha solo un oggetto venga contemplato mentre far passare un motociclista venga visto come un sopruso...dovrebbe venirci spontaneo...basterebbe mettersi nei suoi panni...ma il problema è proprio questo...badiamo troppo a noi stessi...siamo egoisti e guardiamo solo ai nostri diritti e ai "presunti" doveri degli altri).

LAMPS
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: Jacopo-SRR il 25-05-2011 22:37
quoto in pieno
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: edge il 10-07-2010 09:33
pare che vogliano far pagare la metà del pedaggio ai motociclisti. Ora voglio vedere se la smetterai di sorpassare.. io credo proprio di no
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: edge il 10-07-2010 09:35
quoto, riquoto e straquoto.

Concedo il sorpassare code FERME in autostrada, visto che noi l'aria condizionata non ce l'abbiamo...
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: blackwolf il 21-02-2012 03:14
il post è vecchio lo sò comunque oltre a straquotare aggiungo che c'è un'ordinanza della cassazione che dice in caso di traffico intenso o moderato che sia le moto sono tenute a viaggiare nella corsia d'emergenza se si tratta d'autostrada o nella preferenziale se ci troviamo in centri urbani ad una velocità di 10 km/h maggiore rispetto a quella dell'incollonnamento quindi se ci stà la coda in autostrada e gli automobilisti mi lampeggiano sinceramente me ne frego e vado avanti xD
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: blackwolf il 21-02-2012 03:15
il post è vecchio lo sò comunque oltre a straquotare aggiungo che c'è un'ordinanza della cassazione che dice in caso di traffico intenso o moderato che sia le moto sono tenute a viaggiare nella corsia d'emergenza se si tratta d'autostrada o nella preferenziale se ci troviamo in centri urbani ad una velocità di 10 km/h maggiore rispetto a quella dell'incollonnamento quindi se ci stà la coda in autostrada e gli automobilisti mi lampeggiano sinceramente me ne frego e vado avanti xD
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: edge il 21-02-2012 10:11
Davvero???
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: Rakom il 05-09-2009 19:26
"forse che quando piove gli automobilisti mettono la testa fuori per bagnarsi??"
questa merita un nobel XD
comunque complimenti a edge, proprio un bell'articolo!! ; )
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: mad73 il 02-09-2009 18:15
E' tutta invidia!!! riporto una frase letta sul web
LA MOTO LOGORA CHI NON CE L'HA
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: betaman il 02-09-2009 21:01
ahah..! grandissimo! ci sono proprio tutti..! xD
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: dod_nrg_ il 02-09-2009 21:05
ahahah il fighetto è quello che esce per strada con la sua fz6 o gsr con il momo in testa è la borsetta della gucci e con le carrera agli occhi ( da me cosi è visto non so da voi)...è la tipica persona che ha la moto solo per dire "ho la moto", ma che in fondo non si muove dal paese e non conosce le gite con gli amici, il vero amore per la moto che non è solo un oggetto con 2 ruote che usi per rimorchiare...
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: edge il 02-09-2009 21:21
quoto in pieno
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: freddy3 il 04-09-2009 12:05
Hey!!! Io ho il Gsr ma non sono mica fighetto!!! :)
Anzi, direi il contrario... :)
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: edge il 02-09-2009 21:20
grazie per aver pubblicato il mio commento. volevo chiedervi però perchè la frase in piemontese asolutamente priva di volgarità è stata "bannata" e cifrata così ****. Grazie mille comunque
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: maurizio_75 il 02-09-2009 22:52
Avevo iniziato a leggere l'articolo divertendomi ma poi alla fine ho capito che non scherzavi e vorrei dire la mia:
A me pare che siamo odiati proprio per quello che scrivi e proprio per tutte le cose che hai descritto ogni tanto ci odio anche io!
Non è figo incasinare un paese con marmitte che hanno Db che nemmeno un concerto anzi, è fastidioso e molto anche (parlo per esperienze diretta)
I neo patentati che superi cito "cui i motociclisti gli sfrecciano accanto e dai decibel che gli spostano la Panda" se la panda nello spostarsi ti fa cadere tu cosa fai? te la prendi con lui vero?
l'ululato di uno scarico racing??? Provalo mentre sei tranquillo seduto sul divano vedrai se non ti viene un infarto!!!
Il ciclista? lo odio anche io alle mie modeste velocità ma al max ci litigo non rischio di farlo cadere, lui non è proprietario della strada ma nemmeno io.
Niente niente il pedone ti odia perché sorpassi le macchine mentre sono ferme per farlo passare???
Se siamo odiati ce ne deve fregare eccome altro che!!! e non siamo cavalieri medioevali ( che fra l'altro nella realtà non erano bella gente) in versione cinematografica, nei film i cavalieri devono rispettare dei codici, noi siamo sicuri di farlo?
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: edge il 03-09-2009 11:18
sfiori un agmento che approfondirò nel mio prossimo articolo (se verrà pubblicato) sul codice della strada. in effetti hai ragione, credo comunque che il prossimo articolo ti interesserà, perchè rispecchia esattamente le tue idee. e on pensare che sia un colpo al cerchio e uno alla botte, semplcemente bisogna cambiare idea a seconda delle diverse situazioni che ci presentano. L'ironia è comunque parte integrante del pezzo, proprio perchè p una estrema difesa del motociclista, ti prego di non considerarlo un pezzo davver serio. ma ti faccio comunque considerare che sotto ogni battuta si cela qualcsa di vero.
se poi te la prendi per il cavaliere medioevale, mi dispiace, era OVVIAMENTE una battuta, e comparava in effetti il modo di comportarsi del motociclista a quello del cavaliere. non intasiamo forse i bar come i cavalieri nelle taverne??? ma rimane comunque una battuta che vuole "elevare" il motociclista dal basso rango a cui è relegato.
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: ilbonaz il 02-09-2009 22:58
spettacolare davvero!!!!!

ottima descrizione!!!!!

purtroppo è tutto vero.... non è solo ironia....

ma noi ce ne freghiamo e continuiamo ad andare in moto!!!!!!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: Johnny-Storm il 02-09-2009 23:51
BELLO! incisivo, caustico e autoironico.
Hai perfettamente colto nel segno analizzando un moto psichico che, non avendo nulla di razionale, accumuna le piu' disparate categorie di persone, unite dall'insofferenza nei nostri confronti.
Aggiungo solo una cosa vissuta sulla mia pelle: siamo i piu' odiati nei condomini!
Nel mio caso il palazzo ha un cortile sul fronte strada dove parcheggiano di tutto e di tutti.
Ma non pensate che si sia mai levato un commento di protesta nei confronti di orrendi SUV sul marciapiede, o auto abandonate per anni in stato di decomposizione! e nemmeno verso le decine di scooter posteggiati a grappolo, dove capita. NO l'unico veicolo che ferisce la sensibilita' di quegli ignoranti dei miei condomini, e' la mia MOTO.
Proteste, minacce, una notte sono anche stato aggredito perche' 'disturbo'. Questo prova che alla stupidita' umana non ci sono limiti.
Naturalmente ho poi dovuto ricorrere al box ....

LAMPS
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: simone_tuning il 03-09-2009 01:21
giusto perfetto.. bellissimo questo che ai pubblicato.. ma appunto.. gli altri sono invidiosi di chi ha la moto..per tante cose.. mentre alcuni non sopportano semplicemente lo stile di guida delle moto.. diverso dalle macchine.. il rumore ecc.. o c e chi dice che in moto si muore solo e ci si fa sempre male.... scusate noi che andiamo sulle due ruote mica siamo autolesionisti..
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: Puffo93 il 03-09-2009 02:32
bellissimo, coglie veramente il punto di vista di chi vede i motociclisti dall'esterno, complimenti........io la moto pultroppo ancora non ce l'ho, è ancora 1 piccolo grande sogno nel cassetto, ma già con lo scooter o incontrato molte di queste persone.........alle varie categorie aggiungerei i "genitori pazzi", che quando anche solo provi a buttare lì un "mi piacerebbe tanto prendermi la moto" ti rispondono come se gli avessi chiesto se puoi farti in vena.......perchè la moto deve essere considerata 1 velocissima "bara ambulante" e automaticamente chi ci sale sopra deve essere 1 avanzo di galera nullafacente anche se fino a prima era considerato un bravo ragazzo?.......ma ormai tutti noi che abbiamo questa passione, indipendentemente dall'età e da mezzo che cavalchiamo, siamo considerati così e nessuno potrà cambiare il pensiero della "gente"........che ci possiamo fare, continuiamo a viaggiare perchè quello che è importante è quello che siamo, non quello che gli altri pensano di vedere in noi......

LAMPS..........a tutti quelli che spero di incontrare quando finalmente il mio sogno diventerà realtà ;).......
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: Ospite il 04-09-2009 11:42
Beh, la moto è 1 velocissima "bara ambulante", sta solo a noi fare in modo che il coperchio rimanga ben chiuso, tenendo il polso dx collegato al cervello
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: simone_tuning il 05-09-2009 17:51
giusto anche tu ai perfettamente ragione.. la pensi da motociclista.. per ora sia io che te abbiamo lo scooter.. infa ho 15 anni.. ma ho la passione e mi vorro comprare la moto.. a me piace un casino la ducati monster..
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: Alibi il 03-09-2009 08:02
Complimenti per l'ironia e l'umorismo cinico con cui hai affrontato un argomento comunque molto serio.

Mi permetto di aggiungere una categoria: i motociclisti corretti che odiano i motociclisti maleducati, ignoranti e scorretti, ovvero:

quelli che sono dietro di te ma vogliono superare te e la macchina che stà davanti, e tu pensi: "razza di cog--one, stai dietro, non vedi che la moto ce l'ho pure io, e con parecchi cv, anche..",
quelli che in scooter ti sorpassano a destra,
quelli che sfrecciano a sinistra delle colonne ferme a 70 km/h in strade da 50, magari mentre tu stai sorpassando in modo accorto a 40 km/h,
quelli che non si fermano far passare un pedone quando invece te l'hai fatto e sei fermo come un pirla in mezzo alla strada,
quelli che invadono la tua corsia in strade di montagna,
quelli che escono in moto/scooter solo d'estate e pensano di non dover rispettare alcuna regola (tipo che: "il codice della strada? l'hanno inventato solo per le auto"...)
quelli che se hanno una moto e tu hai una moto, comunque la loro moto è più moto della tua e quindi hanno la precedenza...

Beh, penso di essermi spiegato bene... e credo proprio che la categoria di motociclisti corretti non sarebbe tanto odiata se non fosse per i motociclisti "quelli che...".

Saluti!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: robbie75 il 03-09-2009 09:33
Hai fatto proprio centro!

Io rientro in questa categoria di motociclisti che odia i motociclisti maleducati, arroganti, che usano la moto solo d'estate e col sole e credono di essere sempre i migliori... poi spesso li devi raccogliere da terra e appena viene giu` un po' d'acqua li trovi o fermi ad aspettare che smetta oppure li vedi andare a passo d'uomo col panico negli occhi perche` quando piove le loro eccezionali doti di guida (e di arroganza) scompaiono improvvisamente! :-D
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: tilt il 03-09-2009 10:07
Quoto, forse anche perchè (complice la mia inesperienza) per un motociclista che non ha rispettato il C.d.S. (passando a velocità doppia rispetto al limite nella fattispecie) io sono caduto e mi sono fatto male.
Però fanno più notizia scalpore quelli così di quelli educati e rispettosi del C.d.S. e della vita che magari si fanno notare solo per quello strano gesto delle 2 dita a V quando incrociano altre moto.

Ora un po' di note personali: A) da C.d.S. i motocicli POSSONO sorpassare a destra (e in corsia d'emergenza) le file ferme prestando attenzione a non portare pericolo per sè o altri o intralcio a mezzi di soccorso e altri utenti della strada.

B) Odio anche chi vedo senza le adeguate protezioni: se cade dato che la sanità è pubblica anch'io devo pagare se si fa male e la cosa mi da fastidio

C) Come diceva una famosa massima: fa più rumore un albero che cade che una foresta che cresce quindi il motociclista che cade e si fa male o non rispetta regole e buon senso fa più scalpore del motociclista educato che non disturba nessuno (esempio: quando sono caduto per chi ha visto la scena io ero la povera vittima anche se ero in moto, la moto che mi ha passato il criminale senza buon senso) ed è facile fare di tutta l'erba un fascio in senso negativo, la cronaca lo dice ogni giorno.

Detto ciò... Lamps a tutti!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: whooring il 03-09-2009 11:32
io sono uno che quando piove a dirotto si ferma ed aspetto che vada a spiovere.
L'idea di stendermi non mi attira anche perchè con una gomma supermorbida a taglio racing non è proprio un goduria girare sotto l'acqua.
Poi la uso sono da marzo ad ottobre perchè non mi voglio prendere la polmonite e perchè in inverno fa buoi al 16, dalle mie parti c'è molto spesso la nebbia, le gomme non si scaldano e sembra di andare sul ghiaccio.
Poi mi sembra che anche la motoGP non corra con la neve.....
Concordo per i motociclisti maleducati
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: Rakom il 05-09-2009 19:29
completamente d'accordo... io uso la moto tutto l'anno... ma quando piove divento un fermone, non posso rischiare con le gomme che mi ritrovo (se non si scaldano non attaccano manco sull'asfalto cittadino asciutto, figuriamoci se piove!)
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: treyguitar il 06-09-2009 15:53
ma... usate le gomme da pista in strada? non colgo il nesso
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: George88 il 15-11-2009 20:30
sono d'accordo...io stassera sul pass della consuma mi sono preso un aquata...l'asfalto era freddo...la gomma anke (mescola morbida) e scivolavo a 50-60 km/h da far skifo...quindi inutile gassarsi su questo...quando si può si può quando no...non si può è tanto difficile?
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: edge il 15-11-2009 20:32
quoto!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: Ospite il 04-09-2009 08:37
Ecco giusto proprio questo volevo scrivere io, i motociclisti educati e corretti che odiano i motociclisti maleducati, perchè sono proprio loro che fanno odiare la nostra categoria.
Perchè sfrecciare in autostrada in corsia di emergenza o tra le colonne di auto incolonnate? perchè non fare come gli altri e andare adagio? perchè se un automobilista st***o ti apre lo sportello senza guardare lo specchietto poi non ti fai male??? (tu maleducato);
Sono proprio i motociclisti maleducati ( e potremmo scriverne una sfilza di sottocategoria) che fanno odiare noi come categoria di motociclisti, il codice della strada è stato inventato anche per noi, ok a volte siamo i primi a non rispettarlo ma quando si è da soli, allora perchè non scrivere un articolo sui motociclisti maleducati?
Attendo con ansia l'articolo sul codice della strada, li si che c'è da scrivere
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: Aronn16 il 03-09-2009 10:25
Io sono convinto invece che tutte queste cose si possono riassumere in una sola parola: INVIDIA!!!!!!!!! Quando passiamo noi gli altri ci guardano e cosa vedono: noi liberi, veloci, belli, tutti colorati, noi che parliamo alle nostre piccole, noi felici solo di essere alla guida di un mezzo cosi bello e cosi esaltante! ....Loro invece che passano a piedi o pedalando o nelle loro macchinette tutte grige e uguali sono sicuro che la prima reazione che hanno è invidia!!!! Poi per reprimere questa loro inconscia sensazione di invidia pensano a quello stro*** inquina a quello mi fa il rifilino a quello non va bene e quello è uno........ W le moto ma ancor di + viva i motociclisti! un abbraccio a tutti fratelli!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: Erikuccia il 03-09-2009 10:40
Simpaticissima e profondamente vera.
A me un mattino è accaduto un fatto molto divertente: ero seduta sulla mia scrivania al lavoro e, di punto in bianco, entra incazzatissimo un mio collega di lavoro urlandomi: "MOTOCICLISTIIIIIIII...IDIOTIIIIIII....VI ODIO TUTTI........"
Al che mi giro (un po'sconcertata a dir il vero) e chiedo cosa fosse accaduto.
Morale della favola, la domenica precedente il mio collega "automobilisticamente corretto" si era fatto ben 3 ore di colonna in macchina con la famiglia e ce l'aveva a morte con i motociclisti che lo sorpassavano in colonna ed all'interno nei tornanti.
Sai che ti dico? Mi sono fatta una bella risata, invitandolo a farmi da zavorra la prossima volta che dovessero accadere certe cose.....per lo meno si potrà render conto di molte cose.
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: steve_harris il 03-09-2009 12:02
su dai, io sono ciclista e motociclista e ti assicuro che tra auto e moto preferisco che mi passi vicino una moto!!! almeno non mi fa il pelo! mi scazza solo quando passando danno la sgasata (inutile) non montando il dbkiller. Ovviamente perché mi sfondano i timpani! per il resto preferisco 100 motociclisti a 1 automobilista, te lo assicuro :DDD
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: edge il 03-09-2009 12:04
ho molti amici ciclisti, ma guarda che nell'articolo non volevo mica offendere nessuno, mi sa che lo state prendendo un po' troppo seriamente. ripeto, è ironico!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: alelucar il 25-09-2009 12:40
piacere, anche io sono ciclista e motociclista! Vivo entrambe le cose con la stessa passione e deidzione! Come ciclista a volte prendo anche soldi facendo la guida per i turisti stranieri che vengono in Romagna!

L'articolo è davvero molto simpatico e anche qualche commento.
Confermo che preferisco essere superato
da una moto invece che da una macchina ma continuo a fare appello alla prudenza e al buon senso sia dei motociclisti che dei ciclisti!

Credetemi che comunque non è simpatico trovarsi in bici in salita a 15 km/h sapendo di essere esattamente in traiettoria di curva (non si può fare altrimenti se la curva è a sinistra e tu sei a 100 metri da essa) e sentirsi un 1198 senza dbkiller che sta arrivando a manetta!!!! Provare per credere.

Saluti!!!!!!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: KnoT il 03-09-2009 12:36
ahahah bellissimo articolo complimenti XDXD
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: luigi87 il 03-09-2009 13:30
hehehehe si quelli con i TDI sono spettacolari soprattutto quelli con le golf...poveretti
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: mikihammer il 03-09-2009 13:58
sei veramente un grande spero non ti dia fastidio se l'ho copiato in una comunity (netlog) ma e' la verita amen se stiamo in **** a le persone stolte
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: edge il 03-09-2009 14:06
non solo non mi dispiace affatto perchè è un enorme riconoscimento per me, che ti piaccia talmente tanto da pubblicarla, ma in particolare per tutti quelli che volessero la mia amicizia su netlog sono http://it.netlog.com/edo_granata

non ci vado spessissimo però.
specificate che siete del tinga, anche se accetto sempre tutti xkè nn me ne frega un granchè, però almeno vi metto negli amici amici
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: streghetta59 il 04-09-2009 01:50
Non sapevo se ridere a crepapelle o piangere a dirotto... ho mediato ed ho riso a dirotto ^__*

Hai dimenticato un genere... ci odiano i/le vecchietti/e che vanno a 30 orari in seconda per km in piena città..... che siano con la panda o la 500 poco cambia... in piena città, e occupano la mezzeria, ci odiano perchè gli sfanaliamo o suoniamo (con garbo) perchè ci facciano un pochino di spazio o rischiamo di entrare nella corsia opposta per il sorpasso.....

ti segnalo un articolo, a proposito di famiglie in auto.... di suv... di maleducazione...


http://carta.ilgazzettino.it/MostraOggetto.php?TokenOggetto=756628&Data=20090825&CodSigla=PN

qui si è sfiorata la tragedia ma si capisce che c'è troppa gente che prende troppo sul serio il tipo di auto e di vita che conduce

doppio lamp!

Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: kola921 il 04-09-2009 11:26
oppure potevi piangere a crepapelle.. XD XD

OTTIMO articolo, detto da un (a detta di molti amici) autolesionista ambulante..
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: Ospite il 04-09-2009 11:35
Molto, molto divertente e acuto, mi sono divertito molto a leggerlo però... facciamo anche noi un esamino di coscienza e rendiamoci conto che alcuni nostri comportamenti sono, alle volte, un po' sopra le righe... certe svernicicate, certi zig zag tra le auto, certi imbecilli che si fanno i viali cittadini sulla posteriore sono da censurare...

e poi non dobbiamo nemmeno stupirci se, sorpassando una colonna interminabile ferma sotto il sole, all'interno della quale ci sono un sacco di automobilisti che capiscono sulla loro pelle cosa provano le aragoste durante la cottura, ci becchiamo un vaffanculo... noi siamo all'aria aperta, belli come il sole, liberi come falchi mentre loro sono nelle loro scatolette, ringhiosi, frustrati e perennemente in ritardo... ;o)
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: Vos il 05-09-2009 14:25
Manca la categoria del fighetto in macchina,loro con le loro Audi,Bmw o Mercedes cabrio che costano un capitale fermi nel traffico....E tu che passi...Loro furenti di stare fermi con i loro bolidi da kw su kw....Con relativo insulto come pirata della strada....
Cmq è vero categoria per categoria me li vedo davanti....
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: M4Rk0_vegas il 05-09-2009 19:09
nel mio paese è pieno di pensinati (col cappello)
comunque riassumeno quello che hai detot te per colpa di pochi ci rimettono tutti
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: motomatto il 05-09-2009 19:25
AHAHAHAH!!! Bellissimo e tutto vero!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: schulz il 05-09-2009 19:28
Si va bè... molto pittoresco e forse c'è anche qualcuno che corrisponde sicuramente ai profili da te descritti.
Ma vedi io la prendo con filosofia e me ne sbatto alla grande. Ognuno è padrone di interpretare la realtà a suo modo,io do gas e sorvolo e + do gas e + sorvolo peggio per loro se gli rode.
Vivi e sorvola CIAO
(però mi sono fatto delle gran ghignate per come dipingi i tuoi personaggi)
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: tatons il 06-09-2009 15:29
però è vero anche il contrario...nel senso che loro si odiano noi...ma ogni tanto io torno a casa che odio loro e dico MALEDETTO VECCHIO VENEVARICOSE!!!!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: frozenfrog il 07-09-2009 10:27
Carino e azzeccato se lo osserviamo da un punto di vista satirico. Se lo vogliamo osservare invece come reale fenomeno sociale tutto cambia. Mi permetto qualche riflessione; per prima cosa manca (come sempre) un po' di sana autocritica. Tanto per rimanere nel solco di chi scrive, è indubbio, e sfido chiunque a dimostrare il contrario, che chi vede la piazza della propria (immagino) tranquilla cittadina di provincia trasformata in un paddock possa, legittimamente, quanto meno non gradire (e comportarsi di conseguenza); spesso la tranquillità turbata assume (anzi, ha) un valore ancor più alto di quanto non lo possa essere il miraggio di maggiori guadagni.
Quello che traspare dallo scritto è che il motociclista (chiunque egli sia e qualsiasi cosa faccia) sembrerebbe odiato a priori praticamente da tutti; questo indirizzerebbe verso una linea di pensiero che suggerisce che tutto il mondo (compresi certi motociclisti "cattivi") sia mentalmente "deviato" mentre solo una parte sarebbe "sana" (i poveri motociclisti bistrattati). Purtroppo (o per fortuna) non è così, la realtà è del tutto diversa, non fosse altro perchè la maggior parte del resto del mondo ha di meglio da fare che curarsi di quella che a tutti gli effetti è una minoranza, abbastanza numerosa e rumorosa, ma pur sempre una minoranza.
Gli esempi riportati sembrano più che altro lo specchio di un mondo di frustrati che a me non pare esattamente lo specchio della realtà; però contengono indizi che fanno pensare che se in fondo siamo "odiati" (e non nego che accada) da un certo numero di persone (che non è certo la maggioranza) vuol dire che un motivo c'è, che sia reale o che sia pretestuoso, che sia recondito/atavico oppure che sia molto meno interiore e più banale. Perchè? Semplice, il punto focale è che dovremmo ricordarci (e tenere quindi sempre ben presente) che noi siamo ambasciatori di noi stessi e della categoria alla quale apparteniamo, il che significa, in parole povere, che sono i nostri comportamenti che parlano per noi e che quindi creano l'immagine che di noi si può avere, è solo una questione di onestà intellettuale. Certo non tutti i motociclisti sono uguali (per fortuna), ma è altrettanto vero che non tutti gli automobilisti o camionisti o ciclisti o pedoni sono uguali. Tra le altre cose io sono, come moltissimi altri, un ex ciclista, ex automobilista, senza dubbio anche pedone; da oltre 35 anni sto col sedere sulle due ruote, e sono uno che quanto meno si sforza di capire anche il punto di vista degli "altri" (anche se, intendiamoci, non posso e non voglio giustificarlo sempre e comunque). Per questo devo dire che non mi sono mai sentito e non mi sento nè discriminato nè "odiato". Francamente da sempre mi interessa assai poco il giudizio che gli altri possano avere di me. Una cosa che invece ho imparato ed alla quale ho cercato sempre di fare attenzione (più per una semplice forma di convivenza civile che per altro) è come pormi nei confronti degli altri utenti della strada; ne ho sempre ricevuto indietro (salvo rarissimi casi) altrettanta cortesia ed educazione (nonchè assistenza e soccorso). Fortunato? Non direi proprio. Non sono certo un santo (di certo non lo sono stato in gioventù) ma ho imparato rapidamente che se si rispettano delle semplici regole di convivenza civile si vive molto meglio (un po' "non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te"). E' troppo facile puntare il dito sui casi più eclatanti che sono una assai piccola percentuale rispetto a tutti quei casi, quotidiani, di convivenza civile, di tolleranza e educazione (o anche di più semplice indifferenza), che rappresentano la vera normalità; inoltre trovo che usare come termine di paragone in questo contesto un sentimento come l'odio sia quanto mai eccessivo (per questo ho usato il virgolettato), l'odio è un sentimento estremo. Se fosse realmente così, probabilmente dovremmo cominciare a preoccuparci seriamente perchè significherebbe che là fuori è pieno di serial killer pronti a farci la pelle (il che non è).
Buona strada.
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: edge il 07-09-2009 16:31
scusa ma non sono d'accordo con la tua analisi, in quanto, il 90 % dei commenti si basa sull'articolo come se quest'ultimo fosse la Bibbia. Ragazzi, non vi è mai capitato di non aver niente da fare alle dieci e mezza di sera con la moto dal meccanico? beh, a me si, e nella fattispecie ho scritto questo articolo semiserio, o forse sarebbe meglio dire semi demenziale. Non che non mi faccia piacere ricevere delle attente e, nel loro genere corrette analisi critiche, ma il fatto è che in quanto fortemente ironico e tratto da esperienze personali, non è LEGGE.
Ora, i casi sono due.
O siete voi che prendete troppo sul serio un articolo che serio non è, o forse sono io che l'ho fatto sembrare tale. Nel secondo caso vorrebbe dire che sono riuscito nell'intento, ossia di mandare in confusione chi legge, a metà tra verità e fantasia.
Credete veramente che non sia in grado di fare un articolo politically correct?
Come ho già scritto, alla base di una battuta ci sta sempre un pizzico di verità, però non mi pare il caso di prendere il testo come Vangelo.
Bene, ora che ho scomodato paragoni con Bibbia, Legge e Vangelo, proseguo dicendo grazie comunque alle critiche costruttive, che però, anche se profondamente giuste, mi paiono fuori luogo visto il carattere ironico del testo. Certamente terrò presente tutte queste cose quando volessi scrivere un articolo serio (in preparazione), ma ora mi paiono discussioni riguardanti aria fritta.

Non credevo davvero in una così massiccia partecipazione, quindi, visto il più che discreto successo avuto, ho deciso, leggendo anche i vostri numerosi commenti, di scrivere un articolo SERIO sul CdS. Chi volesse raccontare uno o più episodi o consuetudini o volesse semplicemente saperne di più, vada a questo link http://www.motoclub-tingavert.it/t434029s.html e potrà vedere inserito nel prossimo articolo un suo parere, episodio o considerazione.

Grazie a tutti, davvero

lamps
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: frozenfrog il 07-09-2009 19:29
Certo avevo capito che si trattava di qualcosa di "poco serio", infatti nella premessa ho specificato di averlo trovato carino e azzeccato. Di sicuro è colpa mia se non l'ho sviscerato soprattutto per quello che è, nel suo lato semiserio. Però, per quanto semiserio, demenziale o come meglio preferisci definirlo, se si va un po' più in profondità, l'articolo comunque offre, e sarai d'accordo con me, degli ottimi spunti di riflessione perchè contiene situazioni e personaggi che non sono affatto lontani dalla realtà, anzi (e sai quanto me che la satira si basa sulla realtà e non è mai pura invenzione); ed in effetti, a dirla tutta, credo che molti di noi abbiano avuto occasione di imbattersi nella quasi totalità delle situazioni e dei personaggi che hai argutamente descritto.
A questo proposito devo ammettere che non ho letto nessuno dei commenti lasciati da chi mi ha preceduto quindi non so se qualcuno ha preso l'articolo come Bibbia o come Legge o come si preferisce definirlo; per me era troppo ghiotta l'occasione per fornire una visione diversa, certamente seria e del tutto personale dell'argomento. Non mi lascio sfuggire occasione per mettere a disposizione di tutti (anche in maniera un po' polemica) la mia esperienza (che, mi si permetta l'immodestia, è abbastanza vasta) e se qualcuno può beneficiarne (soprattutto i neofiti, o i più giovani o i meno smaliziati) tanto di guadagnato.
Spero che nessuno (adesso mi leggo tutti i commenti per avere conferma) ti abbia accusato di non essere in grado di scrivere un articolo politically correct, io non mi sarei sognato mai di farlo. Comunque a che pro poi scrivere un'articolo politically correct? Si sa che quando si scrive inevitabilmente il contenuto andrà d'accordo con le linee di pensiero e le convinzioni di alcuni e altrettanto si scontrerà e striderà con le convinzioni e le linee di pensiero di altri. Per qualcuno che verrà accontentato, ci sarà sempre qualcun'altro che verrà scontentato, è normale. Magari avresti dovuto essere più esplicito nella definizione del contenuto dell'articolo, avresti avuto sicuramente altro genere di commenti, ma sei sicuro che questo ti avrebbe maggiormente lusingato?
Detto questo ti ringrazio, sia per avermi fatto sorridere un po', sia per avermi involontariamente fornito la sponda per lanciarmi in una delle mie filippiche. Se posso contribuirò con piacere fornendo qualche mia esperienza per la stesura del tuo nuovo articolo.
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: edge il 07-09-2009 19:44
sai una cosa???? mi piaci!!! sei veramente una persona di quel tipo che io adoro, perchè è bello parlarci assieme...ti stimo, sei veramente un grande, continua a dire la tua!!!!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: davide58 il 09-09-2009 17:16
Ciao Edge

Sono anch'io di Biella e non credo che il motociclista sia odiato ,sicuramente per qualche deficiente ci bollano in toto.
Ritengo comunque che sia una questione di educazione stradale: I Francesi ,ad esempio, ci danno dei punti in questo senso.
I motociclisti salutano sempre:se ti icrociano,se ti sorpassano,se sono fermi,se fanno pipì eccc..
Gli automobilisti non viaggiano in centro strada come se fosse loro e come ti vedono si scansano a dx per farti passare.Uno si è addirittura fermato per permetermi di fare una fotografia, da non credere.
Per avere rispetto bisogna avere rispetto e se quei pochi deficienti di cui prima cominciassero,le cose sicuramente cambierebbero.
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: frontierman il 10-09-2009 08:43
Ragionevole e maturo, il tuo commento mi sembra leggermente fuori dalla realta' quotidiana che e' stata meglio interpretata, sia pure nell'ottica della satira e del calambour, da chi ha scritto l'articolo originale..................
Esiste un razzismo strisciante nei confronti dei bikers, ed e' normale perche' agli occhi degli "inquadrati" siamo diversi, ed il diverso fa paura, qualsiasi cosa esso sia o faccia.
Il motociclista e' un esempio di scelta "fuori": fuori dagli schemi, dalla sicurezza, fuori dall'omologazione.
Che poi ci siano tanti tipi di bikers, ed alcuni li ho francamente in antipatia, anche questo e' vero......... ma nessuno puo' negare che noi restiamo ad incarnare un ideale romantico, un moderno cavaliere che preferisce adrenalina, velocita' e liberta' a sicurezza e rassegnazione.
E qui si inserisce un ulteriore punto di astio nei coinfronti dei bikers: gli altri, i non bikers, spesso sono coloro che hanno rinunciato a sognare, a mettersi in gioco, a seguire le proprie pulsioni, a cercare di restare giovani, almeno di cuore.
Un mio conoscente, un professore di medicina gia' primario prestigioso, alla tenera eta' di 73 anni guida un GSX-R 1000! Perche'?
Perche' ha ancora voglia di vivere, ancora voglia di cercare il proprio limite e magari passarlo.....
Un biker e' un Gabbiano Jonathan Livingstone su due ruote!
Comunque, finche' possibile, io mi limito a trattare gli auto mobilisti come Virgilio trattava gli ignavi: "Non ragioniam di lor, ma guarda e passa.....".
Io so per certo che l'automobilista che ho davanti, prima o poi fara' una cavolata che mettera' la mia vita a rischio, di conseguenza lo tratto sempre con le molle e cerco sempre un ulteriore margine di sicurezza, che, di solito, e' sfruttare convenientemente la cavalleria.................
Lamps
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: BlackBull il 07-09-2009 14:56
sei un grande,bell' articolo mi è piaciuto
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: svernicetor il 08-09-2009 09:36
ahah..è vero però..ma almeno da parte mia l'odio è reciproco,i pedoni attraversano dove vogliono,i ciclisti sono sempre in mezzo e cambiano corsia senza girarsi ma mettono fuori quella ca**o di manina che prima o poi gli verrà recisa e di sera girano senza luci.le macchine non ne parliamo,non ci vedono e per ricollegarsi ai ciclisti li superano e pensando 'bè tanto nn mi sposto di molto non serve che guardo dallo specchietto prima di superarlo' e così rischiano di venirci addosso se in quel momento stavamo superando l'auto (che nel frattemopo non aveva nemmeno messo quella cosa sconosciuta ai più denominata:freccia o indicatore di direzione!!!) per i vecchietti bè....vanno troppo piano!!!!!e ogni tanto gli parte la frizione agli stop e fanno un 'salto' avanti di 2 metri facendoti il pelo..
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: drFella il 10-09-2009 08:20
articolo molto divertente...secondo me il limite è considerare il motociclista una categoria...
chi è che va solo e sempre in moto? tutti siamo motociclisti, ma anche pedoni, automobilisti, ciclisti (magari senza vene varicose)...scooteristi (ebbene si: per lavoro lo scooter, per il gusto la moto...)e raggiunta la settantina, saremo aimè vechi col cappello!!!
attribuire a tutti quelli che guidano una moto certe caratteristiche non mi ha mai convinto...strana, meravigliosa gente? non credo. semplicemente gente...e nella gente c'è l'amico, c'è il santo, lo stroxxo, il giovane, il vecchio, il cavaliere medievale, lo sfigato etc etc
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: Grappa91 il 10-09-2009 09:53
Bellissimo questo articolo!!Con qualche riga hai ben trattato tutti gli individui motofobici!!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: Wheelie993cc il 10-09-2009 12:20
bell'articolo! cmq noi enduristi abbiamo una lista molto piu lunga,con vecchi che ci inseguono con il fucile perche siamo passati dal loro prato...
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: Intothewild il 10-09-2009 14:10
Ineffetti hai ragione, la lista dell'endurista è assai più lunga e anche se si promuove tanto DAI UN NUOVO VOLTO ALL'ENDURO: SE INCONTRI QUALCUNO FERMATI E SALUTA! la maggior parte delle volte sono gli altri che piuttosto i salutarti ti sparerebbero volentieri contro solo perchè hai spaventato le capre o quello che capita.
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: serpiko50 il 10-09-2009 13:01
Io faccio parte della cat. H ma invece che il cappello uso il casco e godo da matti a passà vicino ai miei coetanei mostrando lo spirito che ci guida in questa vita. Comunque cari Bikers ricordate una cosa:
"non correte più che il vostro angelo custode possa fare".Ciao e buona stada a tutti.
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: Intothewild il 10-09-2009 14:06
Veramente geniale anche se devo dire (purtroppo) raccoglie solo parte delle tipologie di gente che passa tutti i giorni sulle strade. Da notare è anche che quando un esponente della categoria PEDONI in procinto di attraversare vede arrivare un motociclista, non fidandosi si getta dall'altra parte della strada come impazzito rendendosi poi conto, 10 minuti dopo, al passagio del motociclista che non solo non sfrecciava a velocità folle ma che poteva attraversare in tutta sicurezza in quanto le moto possiedono i freni come le auto.
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: re90moto il 10-09-2009 23:34
Uno scritto veramente piacevole e,allo stesso tempo,uno spaccato di strada quotidiano.Complimenti.Re
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: finse il 15-09-2009 14:56
Fantastico...

IL VENEVARICOSE è da nobel!!!!!!!!!

complimenti
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: Ospite il 18-09-2009 15:59
Guidiamo per una strada di città, magari andando a 30 all'ora con la zavorrina dietro e una coppia di amici al nostro fianco. E poi un lampo nello specchietto, un'altro e un altro ancora... è l'auto dietro di noi, quel signore ci considera i padroni della strada e vuole dividerci, vuole passare avanti e noi pur di non farlo alterare ci dividiamo. Ci passa accanto guardandoci minacciosi quasi fossimo gentaglia. Eppure abbiamo tutti un lavoro rispettabile con famiglie oneste ma a lui poco importa. Siamo i cattivi dalle due ruote. Gli stessi che spaventano i suoi figli che inconsci giocano per strada e al nostro rombo si spaventano e anziché rifugiarsi su un marciapiede si tuffano per strada facendoci cadere. E questa è esperienza, non mia ma di chi mi sta accanto. E noi rimaniamo nel torto, ma che colpa abbiamo se genitori come lui lasciano i propri piccoli da soli nel traffico?
la gente guarda troppa tv e poca realtà.

Lamp Lamp
Tina
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: Dyrt il 20-09-2009 16:12
il VENEVARICOSE ............... ahahah

ti sei scordato il finto handiccapato, ovverosia il vecchio che anzichè andare a farsi un giro al parco a rinfoccillare i colombi sfreccia (per modo di dire) con la sua carrozzina elettrica (anche se cammina bene) puntualmente sulla linea di mezzeria !!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: spyke77 il 20-09-2009 23:02
Grande edge.. anche io bazzicavo dalle tue parti, e abito 50 km lontano da te: bellissimo articolo, hai sintetizzato una somma di situazioni che comunque esistono in modo perfetto ed ironico. Non te la prendere se qualcuno con la coda di paglia mette "i puntini sulle i" perche se TUTTI dovessimo farci un esame di coscienza ed essere coerenti con noi stessi ogni giorno, non andremmo neanche a lavoro perche... avremmo gia detto a chi di dovere di andare a caxxre!!. Volevo aggiungere che ai ciclisti (che al 99% sono sempre prepotenti in "branco")non dovrebbe essere concesso andare in strada con le bici che hanno, perche non sono conformi al codice della strada: servono i fanali e i catadiottri sulle bici da corsa per poterle usare su strada! sarebbe come se uno in moto va in giro senza le carene originali e senza i fari.Concludo rinnovandoti i complimenti e dicendo che--La coerenza è un'arte nella quale nessno si vuole cimentare piu, forse è per quello che sta sparendo....
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: sebarm86 il 20-10-2009 17:40
agagahahhahhh verooo!!! una volta o l'altro l'effetto domino lo voglio creare con lo spostamento d'aria....dovessi anche montare il parabrezza sull'R6!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: motobook il 08-11-2009 11:44
ahahhahaha Grandissimo articolo, tutto vero le conosco tutte quante ste categorie eh veramente azzeccato XD
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: edge il 11-11-2009 09:58
beh, un bel parabrezza stile scooterone sull'r6 lo vedo benissimo...se poi è anche utile =)
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: George88 il 15-11-2009 20:37
se lo trovate il parabrezza da montare sulla r6 ditemelo...lo monto subito...
Grande edge!!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: edge il 15-11-2009 20:45
mio padre dice che se pagate bene vi vende quello del suo burgman. al massimo posso modificarvi io gli attacchi.
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: RunAgainstDTime il 02-01-2010 23:30
dunque....mi manca il B1 ...poi credo di averli incontrati tutti....
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: MxDeCurtis il 26-01-2010 18:50
" IL PENSIONATO (COL CAPPELLO) ha la straordinaria dote di far incazzare tutti, e quando vede gli altri incazzati si incazza pure lui perché non è giusto che siano tutti incazzati"

aahahahahahahahahahahaha



bell'articolo!!!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: edge il 26-01-2010 18:53
grazie fa sempre piacere ricevere dei complimenti ;)
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: DiegoC il 15-02-2010 06:36
Ciao "Edge", ciao a tutti.
Devo dire che lo scenario dipinto è tale e quale anche nelle zone che frequento (Modena, Reggio Emilia, Bologna). Sinceramente non mi sono mai sentito odiato ma so per certo che ci credono degli scavezzacollo: me ne sono fatto una ragione anche perchè la maggior parte delle persone che giudicano/muovono accuse non è che si possano definire fenomeni della strada, e dico della strada e non della guida. Mettetevi vicino ad una rotonda e guardate per dieci minuti come la gente la affronta; vi renderete conto che molte di queste, per l'incolumità generale, sarebbe meglio si spostassero in autobus.

Un saluto a tutti.

Diego C.
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: edge il 15-02-2010 09:00
hai assolutamente ragione, tieni sempre comunque conto dello spirito scherzoso dell'articolo.

sulle rotonde ce ne sarebbe da scrivere (e di fatti ho scritto un articolo sulle rotonde =D ), soprattutto sull'utilizzo delle frecce.

bisogna anche rendersi conto però che siamo noi quelli che devono prestare più attenzione perchè in sella abbiamo la pelle venduta al primo offerente
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: SunFun il 19-02-2010 15:02
L' articolo è molto bello ok...ma non posso negare che in parte coloro che si lamentano e che odiano i motociclisti se lo fanno ci sarà pure una ragione, ragioni che hai elencato nell' articolo...ma sarà che le persone non sono pazze per mettersi ad odiare i motociclisti(oddio ci stanno i pazzi che li odiano senza un valido motivo)però pensiamolo in modo diverso, mettiamoci dalla parte della gente che non ha una moto. Pensate alla gente che i vede nella propria città, un casino di moto tutte riunite in piazza. Voi direte che c'è di male? Niente! Però ci stanno gli imbecilli di turno, che devono per forza sgasare come rinconglioniti per mezz' ora, fare burnout ecc...alla gente da fastidio no? Ma da fastidio anche agli stessi motociclisti che stanno attorno a questi imbecilli! Perciò ragazzi, rifletiamo un' attimo sul perchè alcune persone vi odiano! Non dico "ci" perchè ancora non faccio parte di voi, ma spero di essere tra i prossimi!
Lamps a tutti!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: edge il 19-02-2010 19:17
sto per dire una cosa per la quale sarò linciato: si può essere motociclisti anche senza moto, se lo si è nel cuore.

detto ciò se avrai voglia di leggere i commenti, ho spiegat che l'articolo vuole essere scherzoso e logicamente esamina solo la parte del motociclista perchè su un forum moto.

detto ciò rimango stupito di quanta gente continui a leggere questo articolo a distanza di mesi. è una grande gratificazione per me. grazie a tutti!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: SunFun il 19-02-2010 20:17
Ovviamente l' articolo è abbastanza scherzoso si capisce...però io tenevo a precisare questa cosa!


Comunque sappi che tutti gli articoli di questo sito, vengono letti sempre e comunque da tutti, almeno io li leggo gli altri non so, ma da come si vede sembrerebbe che tutti gli articoli tra cui il tuo siano molto apprezzati, perchè ti fanno ragionare su molte cose!


Complimenti ancora per l' articolo, credo che lo farò leggere ai miei genitori xD!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: edge il 19-02-2010 21:11
allora....ho paura!

poi mi dici cosa ne pensano.

ma quanti anni hai?
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: SunFun il 19-02-2010 21:39
Ho 16 anni compiuti 2 giorni fa xD...perchè?


Comunque perchè hai paura?
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: edge il 19-02-2010 22:12
no era una battuta quella dell'aver paura....ho 17 anni (18 ad ottobre) ma ne avevo sedici quando l'ho scritto....e la "paura" nel senso del giudizio
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: SunFun il 19-02-2010 22:24
AH vabbè...poi ti faccio sapere. Ciao!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: biscia64 il 26-03-2010 22:33
complimenti bell' articolo, cmq a me' è capitato anche che su strada mentre rispettavo i limiti uno di quelli che hai descritto te' frustrato con moglie e figli in macchina mi suonava dietro facendo segno che dovevo andare piu' veloce xche' lui aveva fretta e non aveva manco voglia di sorpassare ma pensa te' che imbecilli di automobilisti che ci stanno pazzesco e cmq ti sei scordato la categoria peggiore: se' faccio la fila per la coda la fai pure tu' e zaccc ti si mettono quasi a cavallo della striscia continua o discontinua x non farti passare be' questi sarebbero da prendere a manganellate sulle gengive.
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: edge il 26-03-2010 22:36
concordo in pieno con quelli che se rispetti la fila quasi gli dai fastidio....a me capita spesso visto che non amo particolarmente il dribbling delle code
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: andrea-94 il 18-04-2010 12:31
ahah l'articolo è meraviglioso, ma devo aggiungere una categoria: I) Il Perfido Tassista: sul suo bel taxi lucidato fino all'esasperazione è MOLTO frustrato dalle code, sicchè quando può affonda l'accelleratore fregandosene di tutti, ma (attenzione) tenendosi sempre al limite del codice della strada, da lui conosciuto alla perfezione perchè studiato minuziosamente in modo da avere sempre ragione. odia i motociclisti perchè solo limitatamente bloccati (a differenza sua) dal traffico e perchè, se tirati giù, potenziali clienti. memore del codice non attende altro che essere superato a destra o di trovarsi in una situazione di precedenza ad un incrocio per tentare, sempre nei limiti della legalità, di tirarci giù. diffidiamo pertanto di tutte le macchine bianche, in quanto possibili sbirri o (peggio) tassisti.
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: edge il 18-04-2010 14:01
mi hai ricordato una cosa.. in questo periodo un sacco di gente ha ancora su il portasci.. mi sembra di vedere polizia e carabinieri ovunque!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: andrea-94 il 28-04-2010 20:57
ahah è vero!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: fisk46 il 14-05-2010 15:50
questo e un genio!!! personalmente ho incontrato almeno la metà di questa gente
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: SunFun il 10-07-2010 16:26
edge ancora non ho fatto leggere l' articolo ai miei genitori xD.
Non so perchè ma è passato un bel pò di tempo!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: edge il 10-07-2010 19:35
hahahahhaa non mi ricordavo nemmeno più xD

ma allora tu sei proprio affezionato a questo articolo!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: SunFun il 10-07-2010 20:11
Diciamo di si...mi piacciono le cose fatte bene :D.
Ho la notifica dei nuovi commenti.
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: edge il 11-07-2010 11:49
Beh grazie, questo è un grande complimento!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: SunFun il 11-07-2010 18:36
Certo che si :D!
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: edge il 11-07-2010 18:38
lecchino =P
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: SunFun il 11-07-2010 20:18
Non è vero >:(
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: edge il 11-07-2010 20:19
ma scherzooo =)
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: SunFun il 11-07-2010 20:27
Lo so :D
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: Diego il 19-07-2010 21:36
Grande ! Bell'articolo !
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: edge il 19-07-2010 21:37
Grazie mille. Ormai è un po' datato ma fa piacere vedere che riscuote ancora un discreto successo =)
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: robertoz il 02-08-2010 11:31
ragazzi son tornato....quanto mi mancava la V.....snifff...... mi son troppo commosso sabato e domenica.....snifffffff


ps completo articolo tuo con una roba scritta una notte mille anni fa....spero gradisca omaggio

qui nel forum si intitola "pensieri liberi...dedicata a stesso argomento

bella bella bella
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: robertoz il 02-08-2010 11:33
ho fatto mille e duecento km solo per fare V a tutti quelli che incontravo hi hi hi.....

quindi anche qui.... VVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVVV ^^
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: robertoz il 02-08-2010 11:42
la moto non mi stancherò mai di dirlo è uno dei pochi campi che riesce a trasformare la domanda di comprensione del concetto di causa ed effetto in un trittico....causa effetto e movimento..... il venevaricose non si ricorda sto fatto ahahahhahahahhahahah
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: edge il 02-08-2010 18:58
Certo che gradisco =)
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: YamaDa92 il 20-08-2010 21:58
C'è da dire che siamo tutti utenti della strada e bisogna rispettarci TUTTI.
Bisogna ricordarsi poi che il motociclista ha sempre la peggio perchè in uno scontro con un altro mezzo il motociclista cade per forza di cose per terra e rischia di essere travolto dagli altri mentre un'automobilista rischia sicuramente di meno perchè è più protetto.
ATTENZIONE
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: fry56k7 il 04-03-2011 16:54
Cari MOTOCICLISTI,
1 - i MOTOCICLISTI fanno parte degli utenti della strada
1a- la STRADA è anche nostra, ma è di tutti e per questo esistono le regole del C.d.S.
2 - i MOTOCICLISTI fanno parte degli utenti delle 2 Ruote
3 - i MOTOCICLISTI si dividono in 2 categorie
3a- i PISTAIOLI
3b- i MOTOTURISTI

MOTOTURISTI sono tutti quelli che circolono su STRADA, che hanno imparato un semplice Teorema matematico. Il teorema di Beppe Pagano. Una semplice equazione: MOTO = LIBERTA' = LEGALITA'

Ora siamo arrivati a questo punto della discussione del bellissimo quesito, a decidere che se riempiamo una bottiglia di un litro perfettamente con 1/2 litro di liquido la bottiglia è sia MEZZA PIENA che MEZZA VUOTA.
A me preme invece iniziare a riempire la bottiglia anzichè svuotarla. Come possiamo fare? Oppure vogliamo continuare a svuotarla e quindi far si che i MOTOCICLISTI continuano ad essere considerati dagli altri utenti della strada tutti SPORCHI BRUTTI E CATTIVI? E che siano considerati i MOTOCICLISTI tutti CARNE da MACELLO per le ISTITUZIONI?????????????


Io da MOTOCICLISTA e padre di 2 figli che vanno in MOTO e SCOOTER mi battero' sempre affinchè tutti gli UTENTI delle 2 RUOTE e quindi anche gli Amici CICLISTI abbiano delle STRADE con uno standard di SICUREZZA adeguate anche alla PERSONA UMANA.

Io penso che: la MOTO è il mezzo piu' sicuro per viaggiare.
Sono le STRADE che sono molto ma MOLTO più pericolose per i MOTOCICLISTI

Io penso che: la MOTO non è come un'altro mezzo che circola su strada ed allora

Io penso che: è vero che occorre osservare le regole del C.d.S ma è anche vero che queste regole siano discusse anche con la F.M.I

Io penso che: che la F.M.I. non deve solo interessarsi ad organizzare GARE in PISTA o RADUNI TURISTICI, ma DEVE anche occuparsi di fare l'interesse di TUTTI gli UTENTI delle 2 RUOTE e in particolar modo di SICUREZZA & PREVENZIONE STRADALE

Io penso che: la SICUREZZA & PREVENZIONE STRADALE non debba essere uno degli strumenti dello STATO, PROVINCE, COMUNI per fare escusivamente CASSA.


Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: edge il 04-03-2011 17:43
Sono certamente riflessioni ponderate e corrette, e che mi sento di condividere appieno. Ma mi preme sottolineare il tono ironico dell'articolo ;)
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: fry56k7 il 06-03-2011 23:36
Ho capito perfettamente il tono ironico. Solo che c'è poco da scherzare.
Hai posto in maniera ironica un problema serio.
Forse proprio per questo ha avuto successo il tema.
Non voglio essere frainteso.
Sia chiaro e sono d'accordo sul tema trattato in modo ironico.
Anzi complimenti per aver sollevato il tema.
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: edge il 07-03-2011 18:45
Beh i complimenti non si rifiutano, e nemmeno le critiche costruttive ;)

Certamente se si riflette al riguardo è tanto di guadagnato
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: frakky86 il 19-09-2011 19:02
Grandeeeeee!! sono tutti incazzati con noi motociclisti perch......SONO INVIDIOSI!!

Lamps Lamps
Re: Del perché il motociclista è odiato
Commento di: catch il 26-10-2011 19:38
L'articolo con tutti i commenti..." E UN FILMeeeee .!!!!!:"
Congratulazioni all'autore e a tutti quanti hanno commentato.
Però, sento dentro me, come una melodia, ma non so con quale strumento suonarla.
Mi spiego: esiste la possibilità di sensibilizzare tutti noi, che circoliamo, a comportarci reciprocamente con rispetto dei valori umani,
rispetto della nostra personalità e non guardarsi in cagnesco con inimicizia. Ciò che ho detto, è detto in linea generale seza nessun riferimento diretto. Solo per cercare un sistema di senzibilizzazione di tutti noi, credo che molti sentono questa esigenza.
Questo perchè spostarsi per la strada è diventato una ruulette russa.

Lamps.!
Commento di: Seraph_92 il 06-10-2013 00:28
A me piace invece pensare ai bambini che ci amano! Smile L'altro giorno ad un semaforo uno si è affacciato al cancello e ha gridato all'improvviso:"Ciao moto! Ciao!" sventolando la mano. Mi ha preso talmente di sorpresa che tutto quello che sono riuscito a fare è stato salutare debolmente prima che sparisse Wink