La Community Ting'Avert
Un semplice giro in moto...e ricordo che questo che sono io....
Scritto da mooncry - Pubblicato 18/11/2008 11:50
Questo il primo articolo che scrivo per il ting'avert. non so neanche perch l'abbia scritto poi, ma ieri facendo un semplice giretto in moto mi son sentita bene, ma bene veramente, e ho pensato che sarebbe valsa la pena metterlo nero su bianco, tanto per tenermelo. Ed ho pensato poi che solo i miei fratelli motociclisti, leggendolo, avrebbero sorriso e capito....

Oggi una giornata particolare... non che ci siano ricorrenze o avvenimenti particolari, ma davvero una giornata particolare. in realt un avvenimento c' stato, ma una cosa che probabilmente in pochi potranno capire. Solo chi ha una determinata passione nel cuore capir quello che sto per raccontare, o almeno che prover a raccontare.

Una giornata come altre, mattina al lavoro, un timido sole e mi convinco ad andare a fare un giro in moto. ho un po' di pensieri per la testa, e la mia amica di solito mi aiuta a schiarirmi le idee. non ho un itinerario in testa, n una meta, ma noi motociclisti sappiamo che non necessaria. anche se non dovrei, metto gli auricolari ed ascolto una musica dolce, melodie di un pianista particolare e singolarmente dotato, anche se poco conosciuto, ma che sa arrivarti al cuore come pochi.

I chilometri vanno, l'aria scorre veloce, risalgo una collina finch la strada, cominciando a scendere, mi apre un panorama bellissimo, visto tante altre volte, ma che oggi aveva un sapore particolare.

Il lago, la luce tagliata, la natura autunnale, i riflessi dell'acqua...non lo so, era tutto pi bello del solito, e la musica, quella musica... l, in quel momento, che c' stato quell'attimo, quel singolo momento che cambia tutto, quell'attimo che ti fa correre un brivido intenso lungo la schiena.

Quell'attimo in cui non sei pi in sella alla moto, ma la moto sei tu... non la moto a correre, sei tu a volare. e la strada c' ancora ma non fatta di terra e di asfalto, ma di aria e colori, di vento e di suoni. e tutto intorno a te il mondo cambia, diventa parte di te. ed ascolti quella musica, ma il tuo essere a suonare in quel momento, il tuo cuore che batte forte come i tasti di quel pianoforte, il tuo spirito che vibra intensamente come le corde di quel violino...

E quel brivido continua a correrti lungo la schiena, e una strana lacrima di gioia scende su una guancia ma come se arrivasse al cuore, che in quel momento gonfio di tante sensazioni che sembra scoppiare....

Negli attimi come questo che ho vissuto oggi, questo che sente di essere un motociclista... natura, vento, colore, musica, aria, sensazioni, emozioni, brivido, gioia...

E' questo che sono io.....
 

Commenti degli Utenti (totali: 36)
Login/Crea Account



I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli utenti non registrati
Commento di: patrick70 il 18-11-2008 14:07
Ciao, grazie per il tuo articolo, siamo in molti credo che riusciamo a ritrovare "la pace dei sensi" e anche noi stessi cosi', da soli con la natura che ci circonda e con le "barriere" della vita abattute... in moto spariscono i brutti pensieri, le giornate storte, i problemi e questo succede in un'attimo, come per magia!
Commento di: babyz750s il 18-11-2008 15:06
E' tutto verissimo ,niente da aggiungere...quando scendi ti sembra di essere rinata!! per caso il pianista di cui parli Einaudi?
Commento di: mooncry il 18-11-2008 19:55
accidenti, s proprio lui!!!! mi fa piacere sapere che qualcun altro tanto da "riconoscerlo" al volo....ciao!
Commento di: Teo__90 il 21-11-2008 20:57
oltre a quel qualcun'altro...ci sono pure io ;) ...appena ho letot il pezzettino del pianista ho pensato subito...sar Einaudi...grande musicista... un poeta...non mi piace la musica classica...ascolto altri generi...ma Einaudi lo ascolto...ed ogni volta che lo ascolto mi fermo a pensare alla mia piccola ferma in garage...che li pronta ad aspettarmi per regalarmi...luci...sapori ed emozioni che solo lei mi sa regalare...bell'articolo...complimenti ;)
Commento di: lunawave il 18-11-2008 15:19
grazie per aver espresso cosi bene quello che sentiamo a cavallo delle nostre moto ,posso solo aggiungere i miei complimenti
Commento di: rossofisso il 18-11-2008 15:29
Cavolo anche io come primo (e finora unico) articolo ho scritto del piacere di andare in moto e delle stesse senzazioni.
Evidentemente siamo tutti un p romanticoni...e innamorati del vento
Complimenti
(Scusa che pianista ascoltavi?)
Commento di: mooncry il 18-11-2008 20:01
ascoltavo ludovico einaudi, un musicista eccezionale. non so se ti capitato di vedere il video "motociclisti, strana meravigliosa gente", circola parecchio...la canzone che il mio amico maxmoto ha scelto come sottofondo proprio una canzone di einaudi, esattamente "giorni dispari", in assoluto una delle mie preferite...ed proprio quella che capitata in quel momento
Commento di: rossofisso il 19-11-2008 14:48
Lo conosco perch strimpellavo il piano...
Commento di: leov60 il 20-11-2008 17:06
Grande Pianista, e bravissima persone. conosciuta personalmente ad un suo concerto. Anche io ho vissuto quello che hai raccontato. per me stato vedere la pioggia cadere sull'asfalto, con il sole che la illuminava, dopo essere passato per un nubifragio dove ho guidato la moto come se in terra ci fosse l'asciutto. MAGICO!

indice e medio a V,
Leonardo.
Commento di: PipNelly il 18-11-2008 16:15
Complimenti mooncry, quello che scrivi fa parte delle incredibili sensazioni che provano tutti quelli che hanno una vera passione; qualunque essa sia.
La cosa che mi sorprende piacevolmente che, chi ha espresso quanto sopra, appartiene al gentil sesso.
Difficilmente le donne, contrariamente ai maschietti, si fanno travolgere da passioni; questo in senso generale.
Ciao.
Commento di: lunawave il 18-11-2008 19:08
ciao PipNelly :-) anzi direi che proprio noi donne quando ci prende una passione NON molliamo piu'........


Commento di: Nichi il 18-11-2008 17:43
Grazie mooncry, sorrido e capisco ....
Commento di: EgoSte il 18-11-2008 18:45
grazie mooncry!!
mi hai regalato 2 minuti di libert, passione e spensieratezza, pur stando qui seduto, chiuso in casa in una giornata piovosa.

Keep on Rockin' and Ridin'
Commento di: neromorfeus il 18-11-2008 19:01
si Moon..... questo che sei..... questo che siamo.....

Nero
Commento di: mandrake il 18-11-2008 19:12
Brava, solo chi ha perso le ali non pu capire...
Commento di: Motosega il 18-11-2008 19:28
Bellissimo...
Commento di: gabberino_91 il 18-11-2008 22:04
lampissimoooooooooooooooooo
io ascolto giorni dispari prima di andare in pista....
ora sto "rimediando" altre canzoni... voglio vedere se anche a me funziona...
ne ho tanto bisogno
Commento di: Data80 il 18-11-2008 22:19
Brava Mooncry, hai fatto bene a condividere il tuo testo... grazie!
Sono sicuro che molti motociclisti,se non tutti, capiscono benissimo le tue parole.
Che sia una canzone,il vento,le nuvole che ti accompagnano anche se piu' lente di te,un tramonto,l'ombra proiettata sull'asfalto al tuo fianco... poco importa.
BASTA ESSERCI!
Commento di: BandanaNera il 19-11-2008 08:37
Quando la musica che si ha dentro si fonde con quella che si sta ascoltando, e le sensazioni escono prepotenti dall'anima, come succede solo quando fai qualcosa che ami veramente e che ti fa sentire te stesso.... succede questo.
Grazie per avercelo raccontato, e cos bene!
Lamps


P.S. Mi hai incuriosito, ora vado a cercare il video e il brano....;-)
Commento di: dart76 il 19-11-2008 11:42
Questo articolo magnifico... vero, la moto per noi motociclisti non altro che la chiave per aprire la porta dell'anima.
Commento di: dado69rivara il 19-11-2008 16:44
...eh...finalmento vedo che qulche ragazza inizia ad apprezzare la moto...la mia cerca sempre di farmela lasciare in officina sopra i cavalletti:(:(:(....io provo se stesse emozioni sulla sella della mia moto...ma molte persone non possono capire cosa si prova in moto...ogni volta che salgo sulla sella della mia moto... come se il mio cervello andasse in stendby...e il polso dell'acceleratore sia collegato direttamente al cuore...che piano piano scende...fino a sfrecciare per lasciare indietro tutto e tutti... come vivere su un altro mondo..
Commento di: vekkioinmoto il 19-11-2008 21:31
"motociclisti".........strana e meravigliosa gente.


lamps
Commento di: bingo51 il 20-11-2008 08:44
levami una curiosit ,guidi la moto ascoltando musica con gli auricolari ????????
Commento di: mooncry il 20-11-2008 10:03
CERTO!!!!! piuttosto che mettere i tappi come fanno tanti almeno ascolto qualcosa!!!!
Commento di: picchio1062 il 20-11-2008 10:27
brava e grazie,
questo che sono io...
perfetto
ciao
Commento di: NEROKAWA il 20-11-2008 23:25
complimenti tu scrivi ci ke io provo tutte le volte ke esco in solitario(senza aurikolari)
Commento di: ale_electronics il 21-11-2008 19:57
Molto bello e descrittivamente vicino alla realt. Complimenti!
Commento di: anthonysco il 22-11-2008 13:30
Commovente...Quoto in pieno.
Commento di: Bonus il 22-11-2008 20:23
vero!!si diventa un tuttuno!!mamma mia!!mi hai fatto venire un brivido enorme!io suono la chitarra e adoro la musica di tutti i generi purch ben suonata,hai espresso al massimo con poche parole tutto quello che provo anch'io!non abbandonare mai questa passione!!la musica e la moto danno sensazioni da spettino!!!
Commento di: aster il 23-11-2008 21:06
E' cos, assolutamente cos, un casco, una moto, qualunque essa sia.....il resto aria e pensieri, che ci sia la musica di un pianista, di una canzone o la voce del motore nelle orecchie, qullo che conta "lavare" l'anima.... E solo in moto pu farlo, unico corpo, unica entit, unica grande enorme forza vitale....
Commento di: denisgdf il 25-11-2008 07:37
molto bello quello ke scrivi, sentimenti e sensazioni ke prova solo ki ama veramente e profondamente la sua moto, associo anch'io la musica hai viaggi,
Lamps

Commento di: mooncry il 25-11-2008 08:13
sono contenta di leggere tutte queste risposte, soprattutto perch vengono da animi affini al mio....e sono contenta di avervi regalato, seppur per un solo attimo, un sorriso di gioia, perch sono sicura che questi pensieri li avete fatti anche voi tante e tante volte....
fiera ed orgogliosa di essere una di Noi, Motociclisti, strana meravigliosa gente........
Commento di: aster il 29-11-2008 14:31
....assolutamente....

smack
Commento di: streghetta59 il 28-11-2008 13:41
"""non ho un itinerario in testa, n una meta, ma noi motociclisti sappiamo che non necessaria"""

esatto, non conta DOVE n PERCHE' ma solo COME si va alla ricerca di itinerario o mta.... o anche no...

ci che si ha dentro, spesso inespresso a parole, lo si estrapola con il girovagare in moto, ce ne liberiamo senza accorgercene, tutto passa quasi all'istante... quell'istante che ci separa dal momento in cui si inserisce la chiave nel manubrio e il momento in cui si accende la moto.....









preferisco sognare di giorno che dormire di notte....
Commento di: aster il 30-11-2008 22:54
bellissima la tua frase finale....
Commento di: mett83 il 05-12-2008 00:45
un bellissimo racconto, ho letto anche quello su "Angie".........senza parole............anche io a volte ascolto brani dal mio pod mentre guido la mia rossa......magari non dello stesso genere, ma che mi danno lo stesso genere di emozioni..............non tutti quelli che vanno in moto sono cosi fortunati che sanno cosa vuol dire provare emozioni come quelle che si sentono in certi momenti.......io penso che ogni volta che guido, che solo accendo la mia amata, tutto il mondo, con tutti i suoi problemi e i suoi casini che tutti i giorni ho davanti, non esistono pi, sono anni luce lontani. Al primo semaforo o "stop" tentano di ritornare, ma appena abbasso la visiera e metto la prima me li lasco ancora dietro, non esiste pi niente, solo io, la strada, la mia musica(quando c'), ma sopra tutto lei............ma mia amata.