Progetto prevenzione Ting'Alive
Presentazione del progetto Ting'Alive
Scritto da Davide - Pubblicato 04/10/2007 14:59
Nasce il progetto made in Ting'Avert che ha l'ambizione di svolgere future attività e produrre documenti volti ad aumentare la consapevolezza dei rischi che si corrono sulla strada, per poterli evitare

Il progetto Ting'Alive viene seguito da un gruppo di utenti (il gruppo Ting'Alive, appunto, coordinato da Paolo969) che discute, organizza i documenti e le attività pro-sicurezza e prevenzione. Il gruppo è aperto anche a nuovi collaboratori, che abbiano tempo e idee per contribuire al progetto: allo scopo, gli utenti che volessero illustrare le proprie idee, possono innanzitutto farlo nel forum Sicurezza e Prevenzione e il gruppo Ting'Alive valuterà molto attentamente ogni proposta.

Tutte le attività e i documenti prodotti sono volti a fornire semplici e pratici consigli, nel rispetto delle abitudini dei motociclisti. Non si imporrà ma si consiglierà, sulla base delle esperienze che giornalmente viviamo anche nel nostro forum.

Sotto si riporta il logo del progetto; ogni documento pubblicato sul sito che riporterà questo logo sarà un documento ufficiale Ting'Alive, cioé sarà un documento valutato attentamente e approvato dal gruppo Ting'Alive prima della pubblicazione.

Logo Ting'Alive, realizzato da Cento40 e ridisegnato da Ropons
Logo progetto Ting'Alive
 

Commenti degli Utenti (totali: 28)
Login/Crea Account



I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli utenti non registrati
Commento di: Marcus il 04-10-2007 15:18
buona idea!! magari in futuro si potrebbero fare per esempio dei pieghevoli o degli adesivi con questo progetto, da diffondere per far conoscere la sicurezza!
Commento di: Vetro il 04-10-2007 15:19
Complimenti!
Commento di: matte678 il 04-10-2007 18:10
veramente un'ottima idea, complimenti!
Commento di: batta70 il 04-10-2007 19:54
una bella iniziativa.... in qualità di infermiera, come potrebbe essere il mio contributo?.....
Commento di: Davide il 05-10-2007 08:32
Nel forum sicurezza e prevenzione puoi iniziare a dare il contributo che ritieni utile in base alle discussioni presenti
Commento di: Ospite il 04-10-2007 20:35
I miei + vivi apprezzamenti, davvero un'ottima idea.
Complimenti
Commento di: 02martino il 04-10-2007 20:56
complimenti,
in tempi in cui si pensa sempre meno alla sicurezza e alla prevenzione siete un esempio da seguire,
avete tutta la mia stima.
Commento di: Niko il 04-10-2007 21:28
Bellissima iniziativa Davide....!!! Spero di trovare un pò di tempo utile da dedicare a questo progetto, mi farebbe molto piacere :-)
Commento di: SOPRAVVISSUTO il 05-10-2007 00:54
Mi piace l'iniziativa e il logo del cuore con la pulsazione,bravo Davide!Se posso essere utile,volentieri!
Commento di: Davide il 05-10-2007 08:28
Ho specificato meglio nell'articolo che l'autore del bellissimo logo è Cento40 a cui unisco i miei complimenti
Commento di: SOPRAVVISSUTO il 06-10-2007 21:56
Bravo Cento40 allora!:-)
Commento di: Davide il 05-10-2007 08:28
Ragazzi non ringraziate me, è merito di tutti gli utenti del gruppo Ting'Alive se si sta facendo qualcosa
Commento di: Morpheus257 il 05-10-2007 18:05
Ottima idea ;-)
Commento di: Fatina il 08-10-2007 11:42
Bella iniziativa, che spero possa contribuire a portare l'attenzione della sicurezza stradale per chi ha la passione delle due ruote.
Sicurezza che ci deve essere garantita ma sicurezza che dobbiamo dare noi in primis quando andiamo per la strada, perche' come e' vero che la strada non e' solo delle macchine che spesso e volentieri non ci considerano, la strada non e' solo nostra e spesso e volentieri molti si dimenticano che la strada non e' una pista in cui siamo solo noi, e fatti come quelli accaduti ieri dove ha perso la vita un bambino di 3 anni per una imprudenza di un motociclista, mette in cattiva luce la categoria di motociclisti a scapito di chi come la maggioranza va in strada per divertirsi e passare ore serene.
Commento di: MaurizioZX10 il 17-10-2007 08:53
davide ottima idea un po di conoscenze e scambi di idee sulla sicurezza non fanno male approvo in pieno la tua idea ciao maurizio da napoli
Commento di: Dado77 il 17-10-2007 10:08
veramente un'iniziativa importante...spero si riesca a sensibilizzare tutti gli utenti della strada....
Commento di: alex1000 il 17-10-2007 10:12
Io sono superstite da un grave incidente 6 mesi fa dal quale mi sto ancora riprendendo fisicamente, e a fattiva comprensione, 5 metri dopo, il comune ha installato la settimana dopo, i famos guardrail assassini tagliole!
Mi rendo disponibile per qualsiasi tipo di testimonianza e collaborazione
http://ducatimonsterclub.it/index.php?option=com_smf&Itemid=101&topic=5350.0
Commento di: zefram65 il 17-10-2007 10:53
Ottima iniziativa ragazzi!!! Girando qua e la con la mia ZR-7 mi capita spesso di indignarmi per le condizioni delle strade delle nostre citta’: Fondi stradali sconnessi, tombini scivolosissimi nel bel mezzo delle curve, segnaletica orizzontale con superfici enormi e scivolose, guard rail tipo “ghigliottina” ed altre numerose situazioni di pericolo. Quello che piu’ mi fa arrabbiare e’ che anche le opere viabilistiche piu’ recenti non tengono assolutamente conto delle piu’ elementari direttive di sicurezza. Risultato le realizzazioni nuove sono altrettanto pericolose di quelle del dopo guerra. Mi sono chiesto perche’ sia i committenti di queste opere (comuni;provincie;anas etc..) che coloro che realizzano perseverino nell’ignorare la sicurezza del motociclista nonostante sempre piu’ persone stanno ricorrendo alle 2 ruote anche per esigenze utilitaristiche ( conosco un sacco di gente che, abitando nell’interland milanese e lavorando in citta’, senza il loro scooter o la loro moto sarebbero “morti”). Le risposte potrebbero essere molteplici: 1- Semplicemente non si pongono il problema per scarsa sensibilita’. 2- Non sono a conoscenza di quali sono i pericoli e delle tecniche per evitarli. 3- Conoscono bene il problema e i rimedi ma non li applicano per non influire sui costi dell’opera. Come affrontare e sbloccare questa situazione?. Butto lì un’idea che secondo me potrebbe essere un bel progetto per il Ting’Alive. L’idea si compone di due momenti: 1- Creazione di un “manuale” che elenchi e circostanzi i potenziali pericoli derivanti dalla errata progettazione, realizzazione e conservazione delle opere viabilistiche e fornisca delle direttive di “buona ingegneria” a coloro che le progettano e le realizzano. 2- Creare una check list finalizzata ad un “audit” ai comuni o altri enti responsabili delle opere pubbliche, con lo scopo fornire loro la consapevolezza dello stato delle strade di loro competenza e fornire una sorta di cerificazione ai piu’ virtuosi. Sono abbastanza convinto che un lavoro di questo genere possa dare dei risultati nel medio-lungo termine, ma sono altrettanto convinto che il lavoro e grosso e richiede delle competenze da ricercare e che potrebbero non essere disponibili. Cosa ne pensate? Ciao
Commento di: zup750 il 17-10-2007 11:10
sono perfettamente d'accordo con te|BISOGNA CHE CI FACCIAMO SENTIRE CIAO
Commento di: fabrizio50 il 18-10-2007 18:53
Sono d'accordo con te. Si potrebbe anche aggiungere una lista, corredata di foto, delle situazioni di pericolo dovute a cattiva manutenzione, realizzazioni sbagliate, ecc. da presentare ai giornalisti, suddivise per regioni. Contemporaneamente mettere in evidenza le soluzioni giuste già realizzate, poche purtroppo, in modo da creare una spinta per gli amministratori locali, visto che la percentuale di incidenti è molto maggiore nelle città ed anche perché è più facile dialogare e magari ottenere risultati, che non a livello centrale e presentare il tutto in comunicati e conferenze stampa.
Commento di: RobyTrick il 19-10-2007 12:05
Apprezzo in toto l'intervento di zefram65 !!

Purtroppo pero' dobbiamo constatare che ai nostri amministratori non gliene frega un caxxx della sicurezza motociclistica o automobilistica !!
Avete mai visto fare una multa a quegli str.... che usano il cellulare in auto ? (uso il vivavoce ! € 112,00) o a stracciare la patente a quelli che guidano ubriachi ? Non gliene frega niente !!!

Basta fare dane' !!! Vedi i semafori di Segrate !!

Quindi usciamo in moto (o in auto) con 20 occhi, e, purtroppo, arrangiamoci a sopravvivere !!!

Roby
Commento di: emasere il 18-10-2007 01:40
grande proposta andate avanti
Commento di: omarlotus il 20-10-2007 12:23
Ciao!
Tutto quello che è sicurezza e contribuisce a far finire questi bollettini di "guerra" stradale, trovano il mio appoggio!!!
Sono un volontario protezione civile che troppo spesso raccoglie moto e conducenti con il cucchiaino, oltre che istruttore di guida per il circuito PATENTANDO.NET e per tutte le patenti, corsi guida veloce, sicura e drifting.
Come posso essere utile?
Commento di: motomatto il 20-10-2007 15:32
Veramente Magnifico!!!
Coplimenti di cuore a 140 finalmente"Fatti non Pugnette" vai avanti cosi' se ti serve una mano.....
Commento di: motociclistadentro il 20-12-2007 09:44
Buongiorno ragazzi, questo è un evento molto importante... è l'inizio di un cambiamento siamo una
grande famiglia... tutti noi con il nostro piccolo aiuto possiamo far diventare un mondo migliore.
Il pericolo purtroppo è dietro l'angolo ogni volta che usciamo in strada con qualunque mezzo, ma possiamo evitarlo, volere è potere. lamps
Commento di: temerario il 03-01-2008 14:45
ragazzi potremmo seguire l'esempio del www.motocivismo.it direi ke funziona....
ovvero in un nostro topic specifico riportare o mettere al correntedel pericolo della segnaletica stradale e pericolosa presente nostre citta'....
Commento di: Fioccobello il 27-08-2008 13:03
Sono pienamente d'accordo con il progetto e ringrazio chi ha avuto l'iniziativa di idearlo.
E' importante che tutte le infrastrutture stradali siano studiate e costruite per ridurre al minimo i danni in caso di incidente. Ci sono normative chiarissime in termini di sicurezza sugli impianti elettrici (è solo un esempio) ma in tutta Italia si trovano strade di tutti i tipi e spesso molto insicure. Anche in città.
A questo proposito a Roma il motoclub "Yesterbike" ha promosso una grande iniziativa per la sicurezza stradale di moto e motorini richiedendo al Comune l'eliminazione dei cordoli in plastica gialla.
Il Comune di Roma ha recepito la richiesta e stà provvedendo a migliorare la situazione per i motociclisti. Se crediamo che la sicurezza sia importante dobbiamo partecipare e dare corpo a queste iniziative che vanno a beneficio di tutti. E questo costante tentativo al miglioramento è un aspetto importante per definirsi paese civile.
E' bello andare in moto lo sappiamo bene tuttavia credo che la sicurezza attiva sia una composizione di diversi fattori. Non possiamo prescindere secondo il mio punto di vista anche da una maggiore formazione degli utenti della strada, a tutti i livelli, organizzando corsi per principianti ben strutturati ed economicamente accessibili per renderli alla portata di tutti. Anche per gli automobilisti.
Molti incidenti sono causati da atteggiamenti stupidi da parte degli automobilisti o anche degli stessi motociclisti. Dico sempre che non basta montare in sella e dare gas per poter dire "sono un motociclista". Montare in sella e dare gas mi sembra piuttosto un atteggiamento da stupidi perchè un motociclista vero, uno che ha la cultura delle due ruote, sa benissimo che queste due cose non bastano. Così come salire in auto e non saper fare azioni semplici ma importantissime come guardare gli spechietti retrovisori o saper girare uno sterzo. Guidiamo sempre con la paura che qualche pirla ci tagli la strada o non rispetti un semaforo, e cosi non può andare.
Tutti si sentono bravissimi, tutti professori del tipo . . . "adesso ti faccio vedere io come si porta la moto (o la macchina)" e invece, dovremmo pensare, a quanto quell'atteggiamento sia pieno di ignoranza.
Poca umiltà se non con gli altri almeno con se stessi.
Come sempre c'è bisogno di cultura, di conoscenza, di minore strafottenza, di maggiore umiltà.
Le partenze brucianti al semaforo verde o passare con il rosso sono considerati atti da figo e non fanno guadagnare minuti preziosi per la puntualità. Anche questo in fondo lo sappiamo bene.

Un saluto a tutti
Commento di: skidroll il 08-12-2008 09:05
Sono d'accordo e mi complimento per questa iniziativa, a cui senzaltro aderisco sarebbe ora che qualcuno per noi è tutti facessimo sentire la nostra voce poichè essendo utenti della strada ,abbiamo il diritto di percorrerle in tutta sicurezza.