Leggi il Topic


K-AFR Datalogger for Kawasaki - Interfaccia log carburazione
15986402
15986402 Inviato: 4 Lug 2018 21:39
Oggetto: K-AFR Datalogger for Kawasaki - Interfaccia log carburazione
 

Apro questo topic per farvi vedere il nuovo progetto che abbiamo realizzato e attualmente sfornato la versione 1.0 ufficiale.

Si chiama K-AFR Datalogger e permette di fare un LOG e analisi della carburazione del motore utile per gli smanettoni che magari grazie anche al nostro kit di programmazione centralina kawasaki possono così mettere mano in modo sempre piu completo,professionale e davvero a 360° sulla mappatura della propria moto.

Come gia scritto nel topic della rimappatura,tale interfaccia permette di acquisire alcuni valori in movimento utili per visualizzare a schermo oppure salvare in modo del tutto autonomo su SD-CARD il valore della carburazione della moto su una tabella in base ai giri motore e posizione dell'acceleratore.
In questo modo è possibile sapere in modo molto preciso lo stato della carburazione del motore e saper dove ingrassare o smagrire per arrivare ad ottenere il valore di AFR desiderato.

Qualche premessa base utile a far comprendere meglio il tutto:
Di serie le nostre kawasaki utilizzano una semplice sonda lambda NarrowBand che non fornisce l'esatto valore della carburazione ma ha lo scopo di far rispettare le varie normative emissioni.
Per poter monitorare invece la carburazione effettiva è necessario l'uso di una sonda Wideband che permette così di sapere l'esatto rapporto aria-carburante presente nei gas di scarico.
Il rapporto stechiometrico perfetto sarebbe di 14,7 (14,7 parti di aria...e 1 di benzina). Chiaramente nell'uso quotidiano la situazione è ben differente e in determinati casi si gira con un AFR piu magro (vantaggio delle emissioni e in certi casi consumi)....in altri piu grasso (vantaggio prestazionale e sicurezza del motore).

E' quindi necessaro installare una nuova sonda lambda wideband specifica a tale scopo che permette la visione ad ampio spettro della situazione.
C'è chi disabilita la sonda lambda e la installa al suo posto.....oppure si può semplicemente fare un forellino in un punto dell'impianto di scarico,saldare una boccola specifica e avvitare tale nuova sonda utile per le misurazioni.

Foto di esempio della sonda installata sulla linea di scarico:

immagini visibili ai soli utenti registrati



Abbiamo quindi realizzato un'interfaccia che permette di prelevare direttamente dalla presa diagnosi della moto i valori a noi utili direttamente dalla centralina motore in movimento.
I valori letti sono GIRI MOTORE e POSIZIONE TPS (acceleratore).
Per fare ciò abbiamo lavorato sul protocollo di comunicazione kawasaki e creato un circuito specifico per non solo leggere questi segnali,ma anche avere una velocità utile sufficente per validare tali letture.
Leggiamo diversi campioni al secondo (si parla di millisecondi) con una logica intelligente e attiva.
Preleviamo inoltre dalla sonda lambda il segnale relativo alla sua lettura e grazie all'intrecccio di questi dati in tempo reale creiamo una tabella specifica sulla memory card,oppure nel caso di un PC connesso all'interfaccia direttamente il valore a schermo.

Questo è un risultato di esempio:

immagini visibili ai soli utenti registrati



La tabella qui creata è frutto di un giro su strada di pochi km e quindi molti campi sono vuoti (0.00) in quanto non vi è stata la campionatura di tale combinazioni di valori. E' solamente un esempio per far vedere il risultato.
In associazione alla tabella AFR vi è una seconda tabella con indicato il numero di campioni salvati per ogni cella in modo da capire l'effettiva "buona" media di tali letture e saper valutare se e quali valori sono frutto di piu letture e quali di poche o troppo poche e quindi da ritenersi meno attendibili.

immagini visibili ai soli utenti registrati



Per entrambe la scala orizzontale indica la posizione TPS,mentre la scala verticale il numero dei giri motore.

Abbiamo,come detto poco fà,realizzato una lettura attiva e intelligente,ma di che si tratta?
Avendo personalmente diversi prodotti simili per tale scopo avevano tutti il brutto vizio di salvare i valori in modo continuo non tenendo a mente diverse cose invece molto importati,tra cui la decelerazione,...congruenza dei valori con gli assi della mappatura e molte altre cose.
Nello specifico ecco cosa abbiamo fatto:

- Connessione alla presa diagnosi della moto per la lettura dei parametri motore e connessione alla sonda lambda wideband sullo scarico per la lettura della carburazione.
Non vi sono altri cavi da collegare e non è necessario smontare o pizzicare nessun sensore/cavo della moto. Tutto molto comodo a differenza dei prodotti analogici dove vanno prelevati i segnali dai vari sensori manualmente.

- Lettura valori solamente in accelerazione o andatura costante con diverse logiche atte a capire la situazione di guida,se si sta rallentando o se si sta percorrendo una salita oppure se vi è una vera e propria accelerazione in corso.
Quando per esempio si và invece a chiudere il gas (anche di poco) le letture sono sospese,o meglio,non vengono salvati i dati in modo da non sporcare la media della carburazione con valori sballati causati dal rilascio del gas e quindi smagrimenti non utili.

- La scala dei giri motore e della posizione TPS è la stessa utilizzata dalla ecu motore nella sua mappatura,per tanto questo torna molto utile nel momento in cui si và a mettere mano alla mappatura potendo agire nel punto esatto di nostro interesse senza dover interpolare i dati manualmente.

- Le scale (giri e TPS) sono inoltre personalizzabili mediante un file di configurazione presente sulla memory card e letto dall'interfaccia,quindi si può allargare la zona di campionatura,oppure restringerla ad un'area e avere una definizione maggiore per ulteriori affinamenti o adattarla a moto differenti (2 o 4 cyl...ecc)

- Il datalogger funziona in modo autonomo,vi è un pulsante per avviare la registrazione o fermarla.
Ogni sessione salva un file numerato incrementale sulla memorycard interna contenente il rapporto AFR e numero campionature per ogni cella.

- Salvataggio automatico in caso di spegnimento del motore o disconnessione dalla moto e riconessione automatica

- Possibilità di collegarlo al PC e visualizzare in tempo reale tutti i valori,utile anche in prove a banco.

- Dimensione ridotta,ci sta tranquillamente in un micro_vano sottosella come quello della Zeta.

- Basta collegarlo alla moto insieme ad una sonda lambda wideband e il salvataggio avviene premendo semplicemente un pulsante,a noi non resta che guidare e macinare km. Piu km si fanno piu si avranno dati in tabella.

- In futuro prevediamo di aggiungere alcune nuove funzioni tra cui:
* auto_avvio della registrazione
* settaggio warmup,ovvero in base alla temperatura del motore sarà possibile decidere quando iniziare la registrazione in modo automatico evitando di leggere i valori durante il riscaldamento del motore,periodo in cui esso gira grasso
* varie e eventuali nuove idee che ci verranno a mente.

Ecco ancora un esempio dell'interfaccia connessa al PC,con un menù dedicato per le sue funzioni:

immagini visibili ai soli utenti registrati




Per ora è tutto,posterò qualche nuovo dettaglio a nuovi test fatti su strada o qualche altra chicca interessante.
Ciao a tutti.
 
15989926
15989926 Inviato: 15 Lug 2018 21:54
 

Ecco un paio di foto dell'interfaccia.

immagini visibili ai soli utenti registrati



immagini visibili ai soli utenti registrati



In questi giorni ho realizzato un paio di interfacce ..testate e programmate per l'uso sulla moto.
Provate su Z750 e VERSYS

In pratica l'interfaccia ha:
- un connettore USB per l'alimentazione e/o l'uso in modalità REALTIME con un Computer.
- Lettore microsd card per l'uso in autonomia salvando su file in automatico il log della carburazione in una tabella RPM vs TPS.
- Pulsante per lo START e STOP della sessione di log. Ad ogni avvio viene generato un file nuovo numerato sequenziale.
- Connettore per il cablaggio dedicato alla moto dove vengono prelevate i segnali sia dalla diagnosi sia da una sonda lambda AFR.
- 3 LED: Verde = Accensione
Blu = Connessione con la ECU
Rosso = Salvataggio su SD
- All'interno della SD card vi è un file di configurazione utile per impostare la scala di RPM e TPS da loggare in modo da affinare la campionatura in base alla moto o al range dove si vuole intervenire.

- L'interfaccia è inoltre aggiornabile con un sempice tool via USB nel caso rilasciamo aggiornamenti ecc.


Come dicevo per ogni interfaccia vi è un cavo specifico e comodo per collegarlo alla moto.
Probabilmente farò un prezzo di lancio per i primi che lo vorranno in pre-venditia diciamo.
Se qualcuno è interessato mi contatti.
Grazie e buona serata a tutti.
 
15997328
15997328 Inviato: 6 Ago 2018 19:18
 

Abbiamo rilasciato la versione 1.3 del datalogger con nuove interessanti funzioni:

- autostart della sessione di log non appena viene alimentato il datalogger
- scarto numero campioni minimi impostati da configurazione
- controllo warm-up della temperatura motore prima di iniziare a registrare in modo da scartare la fase di riscaldamento e quindi arricchimento carburante della moto.

- foglio di lavoro excel per importare la sessione di log,il target AFR voluto e le mappe caburante prese dalla mappatura con risultato le nuove mappe carburante pre-configurate.
Una sorta di AutoTune sulla mappatura reale della moto. Una vera chicca!!
Il tutto colorato in base a determinati fattori,dove gira magro e non...ecc.

Qui un esempio di log:
La tabella superiore indica l'afr nella posizione RPM/TPS (riga/colonna)
La tabella inferiore indica il numero di campioni loggati per tale cella,utile a capirne l'attendibilità del valore.

immagini visibili ai soli utenti registrati



Il Datalogger ha dimensioni compatte e ci sta tranquillamente nel sotto sella della moto:
130x68x35 mm e possiede un connettore unico per tutte le moto,dove la differenza la fà soltanto un semplice cablaggio dedicato da collegare alla presa diagnosi della moto e all'uscita della sonda lambda Wideband.
Non ci sono cavi da spellare/tagliare o modificare nell'impianto della moto se non quelli relativi alla sonda lambda appunto da installare.
Abbiamo inoltre realizzato una convezione con un'azienda estera che produce semplici controller lambda adatti allo scopo.
Link a pagina di Ecu-performance.com
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 1

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumSegnalazione Attività, Siti, ConvenzioniSegnalazione attività commerciali e siti internet

Forums ©