Leggi il Topic


Come carburare il dell'orto phbg
1678293
1678293 Inviato: 17 Mag 2007 17:16
Oggetto: Come carburare il dell´orto phbg
 



come funziona un carburatore dell'orto modello phbg
II carburatore sfrutta la differenza di pressione che si verifica all'interno di un condotto attraversato dall'aria, chiamato venturi. Più aumenta la velocità dell'aria nel venturi più cala la pressione al suo interno.
calando la pressione nel condotto al di sotto di quella atmosferica alla quale si trova la vaschetta, la benzina ne viene risucchiata,polverizzata ed omogeneizzata all'aria.
Nei motori a due tempi, per assicurare un utilizzo in un range molto esteso di giri si utilizza un venturi variabile. In questi carburatori per 2t la saracinesca del gas è sagomata in modo da produrre tale effetto, le
turbolenze che si verificano prima e dopo la ghigliottina, fanno assumere al getto d'aria che attraversa il
carburatore un effetto venturi.
Più si alza la saracinesca accelerando e maggiore diventa il diametro venturi. Variando il diametro del venturi, si deve adattare anche il diametro del getto della benzina e per fare questo alla saracinesca è unito il
cosiddetto spillo conico che, inserendosi o meno in un foro (polverizzatore), varia la superficie dello stesso attraverso il quale fuoriesce la benzina.
In questa maniera, ad ogni determinata apertura della ghigliottina varia anche la superficie del foro garantendo così una corretta proporzione fra aria aspirata e benzina risucchiata.
Il sistema è però troppo elementare quindi sono necessari dei sistemi supplementari per garantire il funzionamento al regime minimo ed in fase di progressione appropriato. Per il minimo esiste un getto aggiunto che fruisce di una sua canalizzazione (nel phgb è il getto di dimensioni intermedia) in cui una vite (non la vite del minimo con la molla ma quella senza molla) con l'estremità conica, strozzando o meno l’aria, fa sì che questa si trascini più o meno benzina. Nel passaggio fra il minimo ed il massimo varia moltissimo la
quantità di aria che attraversa il carburatore e, poiché la risposta data dalla depressione non e immediata, è necessario fornire al motore una maggiore quanta di benzina che viene immessa da dei fori calibrati praticati lungo il condotto del minimo e sotto la saracinesca.
Quando la ghigliottina si apre i fori vengono lasciati scoperti e la depressione si aspira la benzina necessaria.
La carburazione
Fatte queste premesse per farvi capire a grandi linee il funzionamento di un carburatore come il phgb passiamo alla fase pratica della carburazione vera e propria sostituendo getti e spillo.
Bisognerà in ogni caso modificare il getto massimo del carburatore perché raramente ci arriva gia tarato per la nostra minimoto.
Trovare la giusta carburazione è una operazione che richiede una certa esperienza e tanta pazienza, quindi non abbiate fretta.
Bi sogna procedere con metodo se tentate le varie combinazioni a caso sperando di trovare quella ottimale,
potreste perderci parecchio tempo e rischiare qualche motore, per cui vi consiglio di seguire il procedimento descritto.
A tutti è chiaro quali sono i pericoli che si incontrano facendo lavorare il motore con una carburazione magra, e quando si aumenta il diametro del carburatore alesandolo o si monta un carburatore di diametro maggiore, quella che si è aumentata è la quantità d'aria che può passare.
La soluzione migliore in questo caso è quella di partire completamente senza il getto principale e provare a mettere in moto il motore con lo spillo conico abbassato nel punto di massimo smagrimento (nella tacca più lontana dalla punta dello spillo conico) se il motore sta in moto ma si affoga non appena si apre la ghigliottina, l'uscita sul polverizzatore otturato dallo spillo conico dovrebbe essere sufficiente e di solito nei phgb lo è. Qualora il motore invece non dia questo sintomo, è ovvio che spillo e
polverizzatore sono troppo piccoli e bisogna sostituirli con altri di maggiori dimensioni sulle mini di solito vanno benissimo quelli di serie.
Fatto questo, si può iniziare la ricerca del getto del massimo,partendo da un getto grande, che dia una
carburazione grassa e successivamente passare a quelli di minori dimensioni, mai fare il contrario fino a trovarne uno che permetta un funzionamento regolare del motore a tutta apertura e una candela di color nocciola.
Durante queste operazioni lo spillo andrà alzato nella posizione media, in modo che la soluzione lasci poi un certo margine di intervento.
Non si ricerca in questa fase l'erogazione lungo l'intero intervallo di funzionamento, ma solo quella al regime di tutta apertura.
L'operazione successiva è la ricerca del minimo. Svitate completamente la vite del minimo (quella con la molla) in modo che la ghigliottina chiuda completamente ed avvitatela poi fino a quando non inizia ad aprire.
Fatto questo effettuate la medesima operazione sulla vite che regola la benzina del minimo (quella senza molla), svitandola di un giro e 1/2 o poco più.
Accendete il motore e cercate di ottenere un regime regolare sui 1000 1500 giri lavorando sulle due viti.
Se il motore non riesce a stare in moto, probabilmente il getto del minimo non è giusto.
Se il getto è troppo piccolo il regime aumenta quando si avvita la vite dell'aria (quella senza molla) cosa che ovviamente ingrassa la carburazione prima troppo magra.
Il getto è del giusto diametro quando ad un giro o due dalla chiusura totale della vite dell'aria il motore comincia ad andare con una carburazione grassa. Di solito di serie il phbg da 18m monta un getto minimo da 50 che di solito va bene sia su mini ad aria che a liquido.
Se il getto del minimo è troppo grosso, per quanto svitiate l'aria, il motore continua ad aumentare di giri (la carburazione è sempre troppo grassa e non si smagrisce mai).
Il regime che va da un quarto a tre quarti della possibile apertura è invece regolato dallo spillo conico.
L'anello, lasciato libero dallo spillo nel suo uscire dal polverizzatore, determina la quantità della benzina aspirabile e quindi, più il polverizzatore è grosso e più lo spillo è sottile e maggiore sarà l'area scoperta e la carburazione tenderà al grasso.
Aumentando il diametro della punta si provoca uno smagrimento e più si aumenta la lunghezza del tratto conico, e prima si ingrassa la miscela.
Gli spilli della dell’orto sono provvisti di 4 tacche, così che si possa variarne la posizione rispetto a quella della ghigliottina,
ingrassando se lo spillo viene bloccato nelle tacche più basse e smagrendo se viene montato in quelle più alte.
la dell'orto fa per i suoi modelli di carburatori spilli conici disponibili in commercio in diverse misure di diametro e conicità della punta.

Ultima modifica di gnomo il 25 Giu 2007 23:21, modificato 2 volte in totale
 
1678311
1678311 Inviato: 17 Mag 2007 17:18
 

Perché evitare una carburazione magra nel due tempi
La carburazione ha come fine ultimo quello di miscelare una giusta quantità di benzina+olio all'aria introdotta in camera di scoppio, così che la combustione sviluppi la maggior quantità di gas in un arco abbastanza esteso di tempo, in modo che la spinta ottenuta possa essere utilizzata.
Se la carburazione è magra si ha una combustione in eccesso di ossigeno, che automaticamente produce temperature molto elevate, per cui nella combustione partecipa anche il metallo della parte meno raffreddata
che è il cielo del pistone, il quale in poco tempo si rovina irrimediabilmente.
Con le alte temperature in camera di scoppio,il classico foro sul cielo del pistone trova le condizioni ideali per svilupparsi, quindi la carburazione magra è da evitare assolutamente in quanto molto pericolosa per il nostro motore.
La carburazione magra sembra dare dei vantaggi proprio nei primi momenti di funzionamento a freddo, ma poi,non appena il motore entra in temperatura di esercizio, la potenza cala drasticamente ed iniziano i problemi.
La carburazione va lasciata magra solo in arco ben limitato, al minimo.
Se desiderate un motore che spinga bene dai regimi bassi, è consigliabile che al minimo entri poca benzina, in particolar modo in fase di rilascio, altrimenti quando si apre l'acceleratore, il motore si dovrà bruciare anche la benzina entrata in eccesso, con l'unico risultato di avere una ripresa scadente col motore che tende ad affogarsi.
Dal regime di minimo in poi , è sempre meglio che vi sia un leggero eccesso di benzina La carburazione grassa ha qualche piccolo contro come una ridotta erogazione di potenza specialmente a motore freddo, la possibilità di bagnare le candele, però difficilmente e a meno che non sia tanto grassa può provocare dei danni.
Anzi, una carburazione leggermente grassa rispetto a quello che sarebbe l'ideale rapporto di 13 parti d'aria per una di benzina, da sempre una potenza più elevata per almeno 4 motivi:
1) la benzina, nel moto turbolento che la porta attraverso collettore, carter e travasi, tende a depositarsi sulle pareti.
2) la benzina che non prende parte alla combustione effettua un lavoro di raffreddamento, eliminando problemi di detonazione e malgrado tutto un due tempi ha sempre il suo handicap nella dispersione del calore.
3) una miscela in cui la benzina è in eccesso tende a bruciare più lentamente e a temperature inferiori, cosa che prolunga la vita di tutte le componenti.
4) in un due tempi la miscela grassa porta con sé più lubrificante e questo fatto automaticamente riduce parecchi rischi.
Detto ciò è ovvio che è inutile avere la carburazione ideale ad un solo regime.
Un diametro troppo piccolo del carburatore avrà un'ottima progressione ai bassi regimi, ma purtroppo si arriva ad un punto in cui più la quantità che entra d’ aria arriva al limite massimo limitando sia i giri che la potenza. Con tale accorgimento si limita la potenza dei 50 cc per rispettare le esigenze del codice della strada.
Un diametro troppo grande del carburatore penalizzerà invece i bassi regimi, anche a ghigliottina quasi totalmente chiusa l'aria che entra è sempre troppa e non si crea l'ideale rapporto con la benzina tale da consentire una giusta combustione e di conseguenza un ottimo rendimento hai bassi.
Al di sotto di un certo regime la potenza non c'è per nulla. Va quindi calcolato per ogni cilindrata, in base al regime di utilizzazione e di potenza massima che si vuole ottenere,il corretto diametro del carburatore.
 
2088286
2088286 Inviato: 18 Lug 2007 10:05
 
 
2088305
2088305 Inviato: 18 Lug 2007 10:07
 

immagini visibili ai soli utenti registrati


immagini visibili ai soli utenti registrati

 
2838352
2838352 Inviato: 31 Ott 2007 20:52
Oggetto: 16/16 sha
 

ciao volevo sapere come carburare in modo corretto un 16/16 sha dell'orto!!!
 
4727067
4727067 Inviato: 10 Giu 2008 15:28
 

Ho trovato un'imprecisione e una cosa concettualmente sbagliata.

La piccola imprecisione sta nel fatto che 13:1 è un rapporto già grasso di per se, ed è il rapporto a cui si riesce a sviluppare la potenza massima.
Altrimenti il rapporto che normalmente si consiglia è 14,7:1.
Sotto il 13:1 si va solo a perdere...

La cosa invece concettualmente sbagliata (a cui si arriva facilmente per intuito poi) è quella dle minimo magro.
E' la cosa migliore da fare, nel caso in cui vogliate ritrovarvi con un cilindro rigato, dopo poche ore di utilizzo.
Ma ragioniamo un momento. Noi abbiamo questo gruppo termico che lavora a temperature altissime. Stiamo tirando su un rettilineo, ad esempio. Il motore arriva in staccata con una temperatura decisamente elevata, noi chiudiamo il gas.
Il motore invece di ricevere una "ventata" di benzina fresca, per raffreddare le pareti del cilindro, si ritrova secco e senza lubrificazione...
Non credo che ci sia tutto sto gran vantaggio nel tenere un minimo magro. Come del resto confermano i 125 e 250 che ho sempre visto girare in pista. Tutti con un minimo grasso se non obeso, appunto per aiutare il motore in fase di rilascio.
Se per le minimoto è un problema così grande quello di avere un minimo leggermente grasso (lamenti ripresa scadente e motore che tende ad ingolfarsi), allora tenetelo normale... Ma di sicuro non magro.

Saluti
Niko
 
5349113
5349113 Inviato: 10 Ago 2008 11:30
 

quoto alla grande
 
6976920
6976920 Inviato: 15 Feb 2009 18:21
 

Ciao ragazzi,volevo chiedervi prima se questa è la finestra dove poter chiedere informazioni sulla carburazione di un dell'orto 19,se no chiedo scusa.
Questo il problema:e da circa un mese che provo a carburare un dell'orto 19 su replica blata,quando penso di esserci riuscito monto sopra e lei non va, parte con una ruota sollevata ma poi singhiozza.Provo senza sedermi su ed è una bomba.Che mi dite?Ciao e grazie in anticipo per le eventuali risposte.
 
6980186
6980186 Inviato: 16 Feb 2009 3:10
 

il topic non è questo ma ti rispondo lo stesso poi i mod sposteranno. se fosse un problema di sola carburazione di sicuro sei parecchio grasso con tali sintomi, ma probabilmente hai altri problemi sulla mini che non dipendono dalla carburazione, al 70% aspira da qualche parte, colletore o paraoli... , altra probabilità hai la lamella del pacco lamellare partita, o ancora un problema elettrico
 
10839379
10839379 Inviato: 26 Ott 2010 22:03
Oggetto: informazioni su carburatore e sflangiatura
 

io ho appena 2 giorni fa tolto la strozzatura del mio beta rr 50 standard enduro di quest'anno e ho notato ke la velocità è incrementata di circa 25/30 kilometri orari xò anke a motore caldo dalla marcia seconda in su,girando tutta la manopola del gas il motore scende di giri come quando è molto freddo mentre se su un rettilineo apro l'aria dalla levetta dell'aria il motore ritorna a giri normali e tira anke molto!!!!!!!! 0509_doppio_ok.gif
io ho solo tolto il cilindretto ke fa da strozzatura nel polmone ma all'interno del pacco ke mi ha fornito betamotor per la sflangiatura ho trovato anke un getto del massimo ke credo sia più grande dell'originale del mio carburatore DELLORTO PHBG... e secondo voi la causa di quest'irregolarità dei giri del motore potrebbe essere causata dalla grandezza del getto del massimo??????
vi prego datemi un arisposta xk non posso circolare con la levetta dell'aria aperta xk credo si rovini il motore!!!!!!!!!!


grazie in anticipo!!! 0509_up.gif 0509_doppio_ok.gif 0509_doppio_ok.gif 0509_campione.gif 0510_saluto.gif icon_mrgreen.gif
 
10839503
10839503 Inviato: 26 Ott 2010 22:14
Oggetto: Re: informazioni su carburatore e sflangiatura
 

matteoramello96 ha scritto:
io ho appena 2 giorni fa tolto la strozzatura del mio beta rr 50 standard enduro di quest'anno e ho notato ke la velocità è incrementata di circa 25/30 kilometri orari xò anke a motore caldo dalla marcia seconda in su,girando tutta la manopola del gas il motore scende di giri come quando è molto freddo mentre se su un rettilineo apro l'aria dalla levetta dell'aria il motore ritorna a giri normali e tira anke molto!!!!!!!! 0509_doppio_ok.gif
io ho solo tolto il cilindretto ke fa da strozzatura nel polmone ma all'interno del pacco ke mi ha fornito betamotor per la sflangiatura ho trovato anke un getto del massimo ke credo sia più grande dell'originale del mio carburatore DELLORTO PHBG... e secondo voi la causa di quest'irregolarità dei giri del motore potrebbe essere causata dalla grandezza del getto del massimo??????
vi prego datemi un arisposta xk non posso circolare con la levetta dell'aria aperta xk credo si rovini il motore!!!!!!!!!!


grazie in anticipo!!! 0509_up.gif 0509_doppio_ok.gif 0509_doppio_ok.gif 0509_campione.gif 0510_saluto.gif icon_mrgreen.gif
No il motore non si rovina se giri con la leva dell'aria tirata. La leva ha lo scopo di facilitare l'avviamento della moto da fredda, ingrassando la carburazione al minimo.
Io proverei a ingrassare lo spillo. Se poi lo fa sempre sto giochetto, credo che tu sia costretto a cambiare il getto del max.
 
10839918
10839918 Inviato: 26 Ott 2010 23:07
Oggetto: Re: informazioni su carburatore e sflangiatura
 

matteoramello96 ha scritto:
io ho appena 2 giorni fa tolto la strozzatura del mio beta rr 50 standard enduro di quest'anno e ho notato ke la velocità è incrementata di circa 25/30 kilometri orari xò anke a motore caldo dalla marcia seconda in su,girando tutta la manopola del gas il motore scende di giri come quando è molto freddo mentre se su un rettilineo apro l'aria dalla levetta dell'aria il motore ritorna a giri normali e tira anke molto!!!!!!!! 0509_doppio_ok.gif
io ho solo tolto il cilindretto ke fa da strozzatura nel polmone ma all'interno del pacco ke mi ha fornito betamotor per la sflangiatura ho trovato anke un getto del massimo ke credo sia più grande dell'originale del mio carburatore DELLORTO PHBG... e secondo voi la causa di quest'irregolarità dei giri del motore potrebbe essere causata dalla grandezza del getto del massimo??????
vi prego datemi un arisposta xk non posso circolare con la levetta dell'aria aperta xk credo si rovini il motore!!!!!!!!!!


grazie in anticipo!!! 0509_up.gif 0509_doppio_ok.gif 0509_doppio_ok.gif 0509_campione.gif 0510_saluto.gif icon_mrgreen.gif


Qui sei nel forum minimoto icon_rolleyes.gif
 
10844557
10844557 Inviato: 27 Ott 2010 20:56
 

ok grazie!!!!!!!!!!!!!! icon_biggrin.gif icon_biggrin.gif icon_mrgreen.gif icon_mrgreen.gif
 
10861294
10861294 Inviato: 31 Ott 2010 11:44
 

salve,
volevo kiedere come carburare un carburatore dell'orto SHA 15/15
(potete spiegaarmi nei dettagli ke nn ho nessuna idea di come carburare al meglio)
 
10865521
10865521 Inviato: 1 Nov 2010 10:04
 

@pollo16, stai richiedendo informazioni per un carburatore SHA, mentre qui si parla di PHBG.
Sei decisamente OT.

TASTO CERCA: carburare SHA

trovi molte discussioni aperte, buona lettura.

PS per l'ennesima volta, leggi il regolamento , la scrittura sms è vietata.

Spero di essere stato chiaro.
 
10871471
10871471 Inviato: 2 Nov 2010 10:06
 

babuu77 ha scritto:
@pollo16, stai richiedendo informazioni per un carburatore SHA, mentre qui si parla di PHBG.
Sei decisamente OT.

TASTO CERCA: carburare SHA

trovi molte discussioni aperte, buona lettura.

PS per l'ennesima volta, leggi il regolamento , la scrittura sms è vietata.

Spero di essere stato chiaro.


scusami
 
Mostra prima i messaggi di:





Pagina 1 di 1

Non puoi inserire nuovi Topic
Non puoi rispondere ai Topic
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi
 
Indice del forumForum MinimotoMinimoto - Forum Meccanica e Preparazioni

Forums ©