Moto
Ho provato la nuova HD Roadking
Scritto da lucaracing84 - Pubblicato Mercoledì 22 febbraio 2017 @ 09:53:50 CET
Brevissima prova della tourer di Milwaukee.

Ciao ragazzi!
Rieccomi a tediarvi con le mie mini-prove Very Happy

PREMESSA: è la prima moto "grande" che provo, magari per molti di voi dico delle ovvietà o tralascio qualcosa, ma cerco di raccontarvi le mie sensazioni

Allora, giovedì scorso avevo un giorno di ferie e allora son corso dal concessionario Harley Davidson di Genova.
Ormai mi conoscono (per chi avesse seguito i miei articoli, a suon di provare harley ne ho comprata una lo scorso agosto, una Nightster), mi salutano e mi dicono che posso provare la Roadking... non mi sembra vero! E' sempre stata una delle mie hd preferite esteticamente (soprattutto nera), le finiture sono splendide, il motore è meraviglioso e le cromature sono così luccicanti... vabbè, basta eh ASD

Monto in sella... e mi rendo conto di come sia comoda, la triangolazione sella-pedane-manubrio sembra suggerirmi che (ovviamente) questa moto vuole fare centinaia e centinaia di km tutti d'un fiato. Ok, prima cosa... dov'è il tasto di avviamento?! Ah, sul serbatoio ASD ok accensioneeee!!!

Il motore ha un sound molto corposo ma soffocato dalle maledette normative euro4. Tolgo il cavalletto e sento tutto il peso, non è una moto leggera, necessita di un po' di malizia nelle manovre e la forcella tende facilmente a "chiudere" a bassissima velocità.

Parto, come sempre con questi bestioni basta superare i 20km/h per dimenticarsi di avere sotto al sedere 350 e oltre kg e andarsene in giro spensierati. Prima cosa che noto, è la trattabilità del propulsore... si muove con un filo di gas, anche con le marce alte, ha l'elasticità che ci si aspetta da una moto con una coppia così corposa. Ho un po' di spazio davanti a me (poco purtroppo) e apro una seconda, la spinta è forte. Questo è un motore che toglie diverse soddisfazioni. Essendo in città non ho potuto testare la stabilità nei curvoni ad alte velocità, ma in un pezzetto di statale che ho fatto ho notato come sia perfettamente bilanciata e facile da condurre. In un tornante invece, ho fatto fatica, col fatto che il manubrio (perdonatemi l'ovvietà) va "girato" di più rispetto (per esempio) alla mia Nightster (dove la guida è più tradizionale, da moto stradale), dà l'idea che "cada". Invece bisogna fidarsi, la moto è rigorosa e non ha nessuna reazione anomala.

Il sound del motore è piacevole, ma a causa delle strozzature per rientrare nella normativa euro 4 e la mancanza di quelle good vibration che tanto mi hanno stregato nel mondo hd (ci sono, ma meno rispetto alle altre hd che ho provato), quasi non mi sembrava di essere in sella ad una Harley Davidson, è estremamente civile, e questo però, la rende perfetta per viaggiare. Tralascio qualcosa? Ah si, il modello che ho provato era dotato di parabrezza, la protezione era davvero ottima.

Ultima cosa, il cambio!!! Morbidissimo e preciso, anni luce avanti rispetto ai vecchi. Il comando è a bilanciere, io personalmente non l'avevo mai adoperato per cui mi son trovato spiazzato, ritengo necessiti di un minimo di apprendistato. Unico neo? La frizione, troppo lontana dalla manopola, non tutti abbiamo mani giganti come Gianni Morandi Pernacchia

In definitiva, non è una moto difficile da guidare,ma comunque, decisamente, non è una moto per neofiti.
Ciao a tutti!!!
Very Happy
 

Commenti degli Utenti (totali: 2)
Login/Crea Account



I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli utenti non registrati
Commento di: fedePV il 23-02-2017 09:39:13
Motore M8 107?

Io ho una Road King 103, ti aggiungo qualche cosiderazione da possessore anche perchè come, per ogni moto, ci vuogliono km e km per capirla bene.

Sicuramente non è una moto per neofiti, la causa principale è il peso: nelle manovre si sente e ci vuole un attimo di mestiere per imparare ad aggirarlo. Ciò non toglie che un neofita con sale in zucca non la possa acquistare (d'altra parte la mia prima moto è stata una Kawasaki Z1000 contro il parere di tutti).
Le svolte strette si fanno con agilità sorprendente, ci vuole un po' di pratica nell'uso del freno posteriore.
Il parabrezza lo togli in 15 secondi: alzi due levette e lo tiri verso il davanti della moto e voilà! moto "nuda".
l'aerodinamica di base della moto però fa si che oltre i 110 km/h si generino fastidiose turbolenze che dal basso risalgono verso il caso. Risolte con il montaggio dei deflettori sulla forcella.

Il mio modello ha i cerchi in lega da 17", ho provato anche la versione classi coi cerchi da 16" a raggi (e scomodissime valigie in vinilpelle) e l'ho trovata poco più agile ma un filo meno stabile.

Il motore 107 rende ma non mi piace: è un motore troppo moderno, nel senso che sembrava un bicilindrico BMW.
Commento di: lucaracing84 il 23-02-2017 11:05:13
ciao, grazie per il commento...effettivamente anche a me è sembrata una bmw...non l'ho scritto perchè temevo di venir linciato ASD
Comunque si, era il motore 107...la spinta effettivamente era forte (e la moto aveva poche decine di km) e riguardo alla maneggevolezza beh...io intendevo proprio quello che dici tu: ci vuole un minimo di mestiere...poi per carità, se uno ha la testa sulle spalle può iniziare anche con una vrod e una hayabusa Very Happy Ad ogni modo al confronto la sporster sembrava uno zip ASD
Sul discorso vortici...non so dirti...mi sarebbe piaciuto tanto provarla in autostrada Very Happy