La Community Ting'Avert
La moto è come il Limone, metaforicamente parlando...
Scritto da MaxyValenti - Pubblicato Martedì 31 gennaio 2017 @ 14:00:05 CET
Mi trovo spesso a discutere con mia moglie sull'utilità della motocicletta e sul legame che mi lega a lei. Per questo ho cercato le parole giuste e la giusta metafora... Il Limone...

Per tutti gli uomini e per quei ragazzi che provano senza successo a convincere le proprie madri, mogli, compagne e chi più ne ha più ne metta che la moto è necessaria.

Forse non vi aiuterà, come non sta aiutando me, ma non demordete, prima o poi le prenderete per sfinimento ed allora ci troveremo per strada e ci riconosceremo tra uno sfanalio e un saluto con la mano, consapevoli di aver incontrato un amante dei "limoni" come noi...

Sono passati ormai molti anni da quando sono salito sulla sella di una moto per la prima volta, da allora ne ho comprate tante (forse troppe), ne ho provate molte, ma ogni volta che lo rifaccio, che compio quel gesto ormai quasi meccanico, riprovo quel brivido, quella scossa che parte appena sotto l'ombelico e risale rapidamente fino alla gola.

Discuto spesso con mia moglie, a dire il vero senza mai riuscire a convincerla della bontà delle mie affermazioni, sul quanto per me sia necessaria al di là dell'effettivo utilizzo che potrei farne.

Così ho iniziato a pensare a cosa provo per la moto, a cosa mi manca di lei quando non è in box e del perché la rivorrei e sono arrivato a una considerazione: potrei paragonare la sensazione che provo salendo in moto a quando mordiamo un limone, che col suo sapore aspro ci fa vibrare. Quella sensazione così violenta e dirompente non diminuisce con l'andare degli anni ma rimane forte e viva ad ogni nuovo morso che diamo ad un limone.

Ebbene la moto è un limone, o meglio guardiamola come se lo fosse. Tutti noi abbiamo del limone o del succo di limone in casa, non serve di certo per sfamarci non lo usiamo di certo tutti i giorni e tantomeno è obbligatoriamente necessario, ma c'è. Da ai nostri piatti quel sapore e quel profumo in più e così anche la moto da alla nostra vita, alla mia in particolare, quel qualcosa in più. Non serve usarla per forza ogni giorno ma basta usarla al momento giusto, come un limone.

Vi siete mai trovati a non avere nel frigorifero il limone proprio quando vi serviva ed esclamare irritati "sono finiti i limoni!"? Questo è quello che succede a me ogni volta che apro il box e avrei bisogno di quel brivido di sapore.

Non per niente la mia ultima moto era giallo limone...

Lamps

 

Commenti degli Utenti (totali: 11)
Login/Crea Account



I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.

Commenti NON Abilitati per gli utenti non registrati
Commento di: Bimbo7 il 31-01-2017 19:49:21
Il tuo racconto mi ha fatto ritornare in mente mio padre che tanti anni fa vedendomi assaggiare un'arancia mi chiedeva: Com'è? E io rispondevo: per me va bene e lui:allora non la voglio!
I brividi dal sapore aspro piacciono solo ai motociclisti.......e se mia moglie vede la felicità nel mio sorriso....... mi dirà ancora un altro sì!


Commento di: dariob il 02-02-2017 13:49:23
Bell'articolo!
Ammetto che dal titolo avevo equivocato.
Pensavo alla spremuta di limoni che con le moto fanno (metaforicamente)
venditori, assicuratori, meccanici, ricambisti, . . .
Invece quello che hai scritto è decisamente meno banale
Commento di: Bimbo7 il 04-02-2017 14:40:29
Forse sono le piccole cose che fanno la felicità (poesia di Trilussa) ....come quando ti lavi il viso e respiri l'acqua, e senti il profumo del mare.
E' vero ci spremono come limoni ma noi Motociclisti ci difendiamo... sappiamo scegliere bene la moto!
La tua moto era bella davvero anche giallo limone, vedo tanti ex se puoi rimonta in sella e buona strada.B7
Commento di: CoffeeWolf il 07-02-2017 15:20:15
Io inizialmente l'avevo intesa all'inglese: "lemon" è catorcio, rottame. :)

Bello il paragone, forse un po' riduttivo. Smile
Commento di: ange65 il 08-02-2017 18:18:22
Complimenti, mi sono ritrovato nelle tue parole e nella difficolta' di far comprendere alle mogli, compagne, fifanzate etc.etc. le sensazioni e le gioie che ci regalano le nostre moto. Per le donne, poi, tendenzialmente ci sono sempre spese piu' prioritatie!!!!!! dell'acquisto di una moto.
Io me la sono comprata ugualmente e, sai la novita'??!!, mia moglie non disdegna qualche giretto e mi ha anche accompagnato a qualche motoraduno Mr. Green
Commento di: vallibis il 15-02-2017 10:16:53
Applause Ti capisco, bell'articolo! una moglie però non può capire.. Brick wall .. purtroppo..
Commento di: moco il 19-03-2017 17:57:27
Certo che può capire,noi abbiamo due moto e scorazziamo alla grande,senza tanti scassamenti di marroni altrui
Commento di: MaxyValenti il 24-02-2017 10:37:10
grazie ragazzi!!
Commento di: Elr0ndK il 22-03-2017 16:44:38
Ti capisco... Quanto ti capisco!
Io al momento ho due moto: una "intelligente" (Suzuki V-Strom 650), nel senso che la uso per il casa-lavoro e per qualche uscita con mia moglie, un'altra (Benelli TnT899s), quella che continua a farmi battere il cuore ogni volta che entro nel box e che mi da' emozioni che non ho mai provato su nessun'altra moto. L'anno scorso e' stato una chiave di volta, ho usato la Benelli poco, pochissimo, troppo poco per... Accettare di vederla ferma nel box praticamente 350 giorni in un anno. Per me avere QUELLA moto, che ho inseguito tanto e che ho preso non fregandomene della sua fama (ed ho fatto benissimo!), e non poterla usare perche' ogni volta e' un litigio e' una cosa che proprio non riesco ad accettare...
Piu' che il limone io mi sento come un diabetico e QUELLA moto e' lo zucchero: usarla equivale ad avere delle spiacevoli conseguenze...
Commento di: 500seiv il 25-03-2017 00:50:36
Ti capisco benissimo anche io, anzi sono proprio d'accordo con te sulla faccenda del gusto.
Ti dirò che recentemente causa dipartita di una macchina e sua successiva NON sostituzione ho radunato le mie 5 moto ( 4 classiche e una moderna ) nel lato dx del garage beh, in qualsiasi momento di inc......ura o di luna storta scendo e mi metto a sedere in mezzo a loro,
anche solo 10 minuti bastano a farmi calmare, a sentire appunto quella vibrazione e quel retrogusto che non ho mai saputo definire, bravo sembra proprio quello del limone ( o del pompelmo, no ? ).
PS= il problema della moglie che non ti capisce non ce l'ho, visto che sono 25 anni che gira in moto con me, ho un problema " alternativo ":
da due anni viene con me anche mia figlia e dovresti sentire cosa si dicono quando litigano per a chi tocca......
Commento di: Eagle21 il 29-03-2017 09:13:59
Eheheheheh!!!
Hai proprio centrato il problema, se di problema si può parlare...
E ti capisco in pieno. Infatti io, alla soglia dei 60 anni, ho deciso di rimontare in sella dopo molto, troppo tempo trascorso a guardare passare sulla strada gente su due ruote.
Sai cosa sarebbe l'ideale? Andare in giro senza meta senza metà Banana e lo dico a costo di attirarmi le ire di qualcuno.
Ma in fondo in fondo la penso così.
Ah...la mia moto: prendo una Suzuki vstrom 650 xt
...indovina di che colore...
Rotfl Rotfl Rotfl
Ciauz